Utente 226XXX
Salve, vi porgo i miei piu sentiti complimenti, per la qualità del servizio.
Scrivo, premettendo sin dall inizio che sono un soggetto molto ansioso e ipocondriaco, anche se non credo che stavolta si tratti di ansia. Per questo ho spesso, difficoltà respiratorie, dolore al petto, sensazione di gola chiusa. Purtroppo il mio medico, mi conosce, e non fa altro che dare le colpe alla mia ansia. Io ho paura, di essere allergica a qualche alimento, ho il terrore che da un giorno all altro mi si chiuda la gola, smettendo cosi di respirare. Otto mesi fa, ho effettuato una spirometria, che non ha riscontrato nulla. Visita cardiologica, e radiografia al torace, tutto ok. Ottorino, con rinofaringolaringoscopia, con esito negativo. Finora nessun problema, ma sono preoccupata all idea di essere allergica a qualche alimento. Le allergie possono arrivare con il tempo?Come si manifestano? Io l unica cosa che so per certo è di essere allergica alle penicilline, motivo per cui, non assumo alcun tipo di farmaco da anni e anni. nell attesa, di farmi vedere da un allergologo, spero in una sua risposta..
Ringrazio per l attenzione,
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
Nella maggior parte dei casi, i sintomi dell'allergia alimentare compaiono entro breve tempo dall'assunzione dell'alimento cui si è allergici (di solito non oltre un'ora), quest'ultimo risulta facilmente individuabile e l'interessamento di un solo apparato, come quello respiratorio descritto nel suo caso, è molto raro. Secondo alcuni studi epidemiologici, una persona su tre crede erroneamente di avere un’allergia alimentare ( http://www.medicitalia.it/minforma/allergologia-e-immunologia/864-allergie-alimentari-manifestano.html ).
I casi reali di tale malattia sono molto meno frequenti di quel che si pensa. Ritengo, pertanto, che nell'attesa di eseguire i test allergometrici che le daranno la certezza di non essere allergica, possa stare tranquilla.
[#2] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera Dottore,
grazie per aver risposto cosi in fretta..
Questo pomeriggio ho prenotato le visite, dall allergologo, che purtroppo sarà a Marzo.
Oltre che agli alimenti, ci sono tante altre cose, che meno mi preoccupano, ma mi fanno pensare a qualche allergia.
Appena mi faccio la doccia, mi sale un prurito indescrivibile, a gambe braccia petto e schiena, che dura generalmente una mezzoretta.
Ho cambiato diversi bagnoschiuma, senza trarne alcun vantaggio.
Un altro sintomo che ho accusato, è quello del bruciore alla lingua, e questo mi capita quando inalo profumi di ogni genere, da quelli per la casa, a quelli per la persona.
Cosa potrebbe significare?Perchè effettivamente , non credo di poter ricollegare questi sintomi all ansia, anche se subito dopo che avverto il prurito alla lingua, mi sale l ansia (almeno spero sia quello) e inizio a respirare con fatica.
Le porgo i miei saluti e la ringrazio per la genite attenzione!
[#3] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Il prurito "sine materia" - ovvero senza manifestazioni obiettivabili sulla cute o sulle mucose - che lei descrive non ha quasi mai un'origine allergica.
Cordiali saluti,
[#4] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Sicuramente sarà collegato a qualcos altro, che io ho erroneamente collegato alle allergie, in quanto appunto sono la mia piu grande paura.
Il mio medico di base, per quanto riguarda il prurito che mi viene, subito dopo la doccia, lo ricollega al fatto che, al giorno, si e no berrò due bicchieri d acqua.