Utente 226XXX
Salve gentilissimi Dottori,scrivo per cercare una soluzione che purtroppo fino ad ora non ha trovato nemmeno il mio Dermatologo!Circa 2 anni fa sul glande mi sono comparsi dei puntini rossi e degli arrossamenti,un pò di secchezza del prepuzio che facilitava la comparsa di minuscoli taglietti abbastanza fastidiosi e ogni tanto notavo anche la formazione di una pellicola biancastra/trasparente sul glande e sulla parte interna del prepuzio che dopo cominciava a screpolarsi cosi da far venir via la suddetta pellicola che è anche leggermente malodorante.Dopo alcuni mesi mi sono rivolto a un Dermatologo che mi diagnosticava una Balanopostite candidosica.Alle mie domande se si trattava di un lichen sclerosus mi rispondeva di no.Mi ha prescritto elazor 200 per 10 giorni, fidren crema,di applicare un olio sul pene prima dei lavaggi per far scivolare l'acqua e fermenti lattici di cui non ricordo il nome.Dopo un iniziale miglioramento tutto torna come prima, quindi mi reco di nuovo dal Dermatologo e alla 2° visita mi prescrive elazor 200 per piu' tempo (10 compresse al mese per 3 mesi),suadian crema 1%,lavaggi con alfa 4 micospuma per 6 mesi e altri fermenti lattici.Dopo alcuni mesi ho notato la scomparsa quasi totale della secchezza del prepuzio e della formazione della pellicola.Rimanevano quasi esclusivamente i puntini rossi che compaiono di frequente e cosi in luglio 2011 mi recavo per la 3° volta dal dermatologo che mi diceva che la candida non c'era piu'!mi consigliava di continuare con fermenti lattici in yogurt e mi prescriveva docce con detskin attivo,boracid plus per 3-4 giorni alla comparsa dei puntini e nim crema dopo i lavaggi e mi diceva che probabilmente non ci sarebbe stato bisogno di un'altra visita se non alla ricomparsa dei disturbi!ho trascorso il mese d'agosto abbastanza bene(a mare)e fino a pochi giorni fa tutto benino (presenza di piccoli arrossamenti sul lato dx del glande ogni tanto).Alla presenza di un puntino rosso ho applicato boracid plus per 2 giorni ed ho notato un pò di secchezza del prepuzio e la pellicola bianca che dopo 2 giorni andava via (mi sono svegliato con il glande pieno di queste parti di pellicola biancastra malodorante).E' come se venisse via un sottile strato di pelle dal glande.Oggi mi ritrovo con numerosi puntini rossi sul glande e un prurito a volte forte alla base del pene(sotto la peluria per intenderci).La situazione non nego che mi provoca un po' d'ansia! una cosa che ho notato è che questi disturbi mi vengono in periodi in cui non vado regolarmente in bagno(come ora) per l'atto grande! il periodo in cui sono stato quasi bene era accompagnato da una regolarità in bagno di una volta al giorno o addirittura di piu'.Quando non vado spesso in bagno mi viene anche un prurito alla parte anale.Specifico che ho rapporti protetti con la mia ragazza e che lei non presenta nessun sintomo.Faccio regolarmente analisi del sangue e urine,sempre ok!Spero di essere stato chiaro.Grazie x i consulti utilissimi.Siete GRANDI!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
gentile utente

di balanopostiti balaniti ce ne sono davvero tante e spesso vengono (al di fuori dell'ambito specialistico) misdiagnosticate o ridotte alle sole candidosi (a mio avviso più che sovrastimate).

Non comprendo perchè lei abbia chiesto l'ipotesi di un lichen sclerosus al suo dermatologo visto che sono malattie totalmente differenti, salvo particolari casi.

Per il resto, sappia che i "puntini rossi" sul glande possono essere tutto, ma possono essere anche "nulla" (ad esempio le cupole delle papille vascolari dermiche sovente possono apparire ipertrofiche e "spuntare" dalla superficie della mucosa)

Questo per farle capire e credo in conforto a ciò che già conosce, che la balanoopostite può sicuramente essere curata con efficacia, ma per farlo occorre anzitutto fare una corretta diangosi.

Non vedo alternativa a quella di riferirsi sempre e comunque al dermovenereologo che potrà sicuramente aiutarla a guarire ma anche a togliere quell'ansia che speso accompagna quadri cronici a carico dei genitali.

saluti cari
[#2] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta istantanea, chiarisco subito che la domanda sul lichen l'ho fatta per paura, perchè ho letto che e' una malattia difficile da debellare. Ma era all'inizio, diciamo che quella secchezza dovuta a un leggero restringimento del prepuzio mi aveva impressionato e quindi ho chiesto per sicurezza!
Ma per fare una corretta diagnosi esiste qualche strumento o si fa ad occhio? esiste qualche analisi specifica? qualche tampone?
Il mio dermatologo in tutte le 3 visite ha usato solo una strana lente!
Ma voi ritenete efficaci le cure date? O conviene rivolgermi a qualche altro Dottore?
Sinceramente vorrei risolvere in fretta sto problema perche' 2 anni sono pesanti e non nascondo che mi crea non pochi disagi, perche' nonostante il Dottore mi abbia piu' volte assicurato che non posso trasmettere niente alla mia ragazza ho sempre qualche dubbio.
Un ultima cosa, e' solo una coincidenza che i disturbi arrivino specialmente quando non vado regolarmente in bagno o le 2 cose sono collegate?
Ci tengo a precisare che faccio minimo un'esame del sangue e urine all'anno da 15 anni con risultati sempre nella norma! In famiglia nessun caso di diabete ( lo chiarisco perche' mi e' stata fatta questa domanda ).
Vi ringrazio per i chiarimenti e per quello che fate per tutti noi.
Buon lavoro
[#3] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Salve, nessuna risposta alle precedenti domande?
Per favore, almeno datemi un'idea x sconfiggere questo fastidioso disturbo.
Ancora grazie.