Utente 204XXX
Buongiorno, circa una settimana fa ho cominciato ad avvertire delle brevissime scosse indolori ma fastidiose ad un incisivo superiore (il terzo dente dopo incisivi centrali).In seguito ho avuto dei forti dolori alle scapole e alla schiena ( ho una nevrite cervicale) e ho assunto due tachipirina 500 al giorno e quelle scosse erano scomparse.
Terminata l assunzione di tachiprina sono riapparse e rimane una sensazione urente. Vengono improvvisementre sono seduta, sdraiata o se sto camminando. la sensazione è quella di un nervo che dà una scossetta. Sento qualcosa come se tirasse nella gengiva e questo ora in modo continuativo. Non ho dolore a chiudere i denti e sbatterli l uno contro l altro. Contemporaneamente dalla parte opposta ho fastidi alla gengiva, sensibilità al freddo ma anche questi vanno e vengono ed erano scomparsi con assunzione tachipirina.
Sono nervosissima, temo molto l idea di andare dal dentista. Non capisco se possa essere solo una infiammazione del trigemino ( che spesso mi dà scosse alla testa e al collo) o se invece si tratta del dente e in questo caso , poichè non vedo carie...cosa potrebbe essere perfavore? Vivo nel terrore di essere colta da improvviso tremendo dolore. mi consiglierete di andare dal dentista..ma poichè non è possibile sino a venerdi potreste darmi un parere. ve ne sarei davvero grata.

Cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Ci vada venerdì.
Non so chi altro potrebbe farle delle risposte se non un dentista...
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi ma non è una patologia ricorrente quindi? Non si può ipotizzare nulla?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Può essere:

1) Carie prodonda.
2) Carie di piccole dimensioni.
3) Precontatto occlusale in centrica.
4) Precontatto in larteralità.
5) Colletto scoperto.
6) Piccola lesione gengivale.
7) Lesione paradontale profonda.

Sono le cose che mi sono venute in mente.
Il fatto che lei non veda carie è ininfluente.

Quindi:

a)
va dal dentista
b)
non ci va e si tiene il dubbio, con il rischio che sia una carie profonda e che, successivamente, debba devitalizzare il dente.

A lei la scelta, e la responsabiulità per le conseguenze (eventuali) della sua scelta (o non scelta).

Mi spiace di aver dovuto essere così crudo, ma la mia intenzione è proprio questa: metterla con le spalle al muro di fronte a una responsabilità e costringerla ad effettuare una scelta, qualsiasi essa sia, conscia delle possibili conseguenze.
Nessuno può farla, la scelta, al posto suo.
[#4] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Ha ragione vado oggi da un altro dentista che non conosco e questo mi mette in ambasce. Ho scoperto che il dente in questione fa parte di un ponte che ha 20 anni malandato e i denti non erano stati devitalizzati.
Ora cmq ho male anche a sinistra, con dolore facciale..da quella parte la gengiva si è molto ritirata perchè il dente è sceso in quando manca il dente sottostante.. Non mi era mai capitato due denti contemporaneamente in posi diversi. E con la tachipirina non avevo avuto più nulla. Sono così nervosa e agitata di andare da un dentista che non conosco. Ho extrasistoli e palpitazioni. Forse mi farà solo una lastra per vedere di cosa si tratta...ma ho il terrore delle anestesie che possano fare male al cuore....o dare shock anafilattico..sono ipocondriaca purtroppo.
Posso stare tranquilla ???
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Deve stare tran-quil-lis-si-ma!! Se proprio non riesce, un pò di Valeriana prima dell'appuntamento.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
grazie, prendo 5 tavor al giorno da un mg !!! e sto così !
Cmq grazie dottore. Le faccio sapere.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"Ho scoperto che il dente in questione fa parte di un ponte che ha 20 anni malandato e i denti non erano stati devitalizzati"

Aggiunga anche questa causa a quelle che avevo elencato...

Le anestesie non fanno male al cuore.
Shock anafilattico...
In effetti un paio di volte all'anno succede nel mondo!
Ha più possibilità di essere colpita da un meteorite.
[#8] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno sono stata dal dentista che ad un primo esame mi ha detto che il problema più grosso che ho è il tartaro sui molari. Poi mi faceva rx sul lato superiore dx dove accusavo le scosse ed è rilsultato che il ponte non ha nulla mentre il penumtimo molare ha una carie profonda . Lui afferma che solo rimuovendo il tartaro e procedendo si vedrà se è sufficiente un otturazione o se necessito di devitalizzazione.
Dalla parte superiore sx c'è un molare che è sceso molto in quanto mi manca il dente inferiore e che presenta molto tartato e un piccolissimo foro. Non ha voluto farmi la lastra non ritendendolo necessario ( non capisco perchè).
Fatti sta che le scosse ieri le avevo sul lato sx e non più sul dx e mal di denti urente per ore...stranamente attenuato quando mi sono messa a ridere e dire che avevo male anche all orecchio sx. Questa parte è sensibile al freddo e ad esempio all assunzione di yogurt. Ma non ho un dolore fisso e se dormo non ho dolore da nessuna parte.
Sempre ieri sera avvertivo male al naso e alla guancia a sx dove ho sinusite e la nevrite cervicale. Stamattina presto svegliandomi avevo acufeni proprio alla parte dx ! La neurologa specializzata in ortopedia che mi ha in cura, sentita al telefono, mi dice che ho sicuramente un infiammazione del trigemino che tra l altro innerva la seconda branca e quindi i denti.
Ora non so più cosa fare. Aspettare che passi questa infiammazione e poi fare le cure dentali che non sembrano così urgenti?? anche perchè ho perso un chilo per l ansia solo all idea di andare dal dentista che non è quello che mi segue abitualmente e quindi ho paura.
Fare una lastra a sx dove non ha voluto farla? Il tartaro e un forellino possono dare quel mal denti e orecchio ( anche se si trovano in posizione superiore e attenuarsi perchè rido? o darmi scosse se mi schiaccio il viso in qualsiasi punto?) Tra l altro io le scosse le avverto NON in prossimità dei due denti in questione ma più centralmente.
Essendo un soggetto estremamente nervoso e ipocondriaco ( ho anche avuto cistiti che non erano cistiti....cioè riesco a provocarmi di tutto anche attacchi di extrasistoli che poi con ECG e Holter non risultano perchè appena vengo monitorata tutto sparisce...)gradirei un vostro parere. Non so più che fare e l incertezza e la paura del dentista mi gettano nel panico.
Grazie