Utente 226XXX
Salve,
da quando avevo 18 anni (oggi ne ho 47) soffro di poliposi nasale.
Nonostante 5 interventi di asportazione bilaterale, non ho risolto il problema, ma sono consapevole di ciò.
Sono allergico alle cupressacee e mi sono deciso ad affrontare il problema sottoponendomi al vaccino.
La domanda è questa, quanta probabilità si ha che il mio problema possa essere alleviato? E' possibile effettuare il vaccino sublinguale?
Ringrazio per la risposta e saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
L'immunoterapia specifica, praticabile anche per via sublinguale, ha lo scopo di ridurre la sua sensibilità al polline di Cupressacee. Il trattamento le consentirà di "ridurre" (non eliminare del tutto) le ri-esacerbazioni delle sinusopatia cronica (e dei relativi trattamenti con steroidi ed antibiotici) che attualmente le capiterà di subire nel corso del periodo di impollinazione di tali alberi. Alla luce degli studi della letteratura medica, ritengo che sia una strada da percorrere, pur con la consapevolezza dei risultati parziali appena descritti ma, sapendo che i benefici si manterranno almeno per dieci anni dopo l'interruzione del trattamento ( http://verna.blog.tiscali.it/2007/07/22/immunoterapia_specifica_per_allergeni_inalanti__acari_pollini_muffe_epiteli_di_animali__1781796-shtml/ ) .
Cordiali saluti,