Utente 453XXX
Salve!
sono uno studente universitario ed ho 23 anni ed ho un problema;
è un problema che non ho mai affrontato con nessuno, di cui non ho mai parlato con nessuno, genitori, medico di base, per vergogna, non è facile da parte mia discuterne: ho il pene piccolo, cioè di dimensioni più piccole rispetto a quelle stabilite nei libri di anatomia umana, per esempio,e non ho mai sentito il bisogno di stare con una donna, cioè fisiologicamente non sento niente per il sesso opposto; ma è una malattia? A cosa è dovuto? Posso sempre condurre una vita normale come ho fatto fino ad adesso?
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile ragazzo,

perchè vergognarsi di riferirsi all'unica figura che per scelta e professione è lì per cercare di aiutarla ?

se i suoi limiti sono riconducibili alla figura del medico di base (che conosce lei e la sua famiglia) sappia che potrà semplicemente determinarsi con qualsiasi altra figura medica che saprà ben indicarla per il suo problema (parlo di quello psicologico e non di quello anatomico, lasci perdere i libri di anatomia..) a mio avviso non procrastinabile oltremodo.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo,Roma
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

il timore di avere un pene non sufficiente adeguato alla funzione sessuale è abbastanza frequente nei giovani specie se non hanno avuto possibilità di intraprendere attività sessuali ( contatti, petting, rapporti...) con proprie coetanee.
Il fatto di non percepire uno stimolo "particolare" per il sesso opposto potrebbe ugualmente essere abbastanza accettabile. Non tutti hanno le stesse reazioni nei confronti della attività sessuale o in risposta a stimoli "sessuali".
Lei è maggiorenne quindi trovi la determinazione di consultare il suo Medico oppure uno Specialista ( anche a Caserta ne potrà trovare) con cui parlare nei termini con cui ha scritto la mail.
Non c'è alcunchè di imbarazzante, si tratta solo di parlare con un Medico di un sospetto di malattia.
cari saluti
[#3] dopo  


dal 2012
Caro Dottor. Pozza,
lo so che sono maggiorenne ma ho vergogna, non è facile da parte mia discuterne, anche con un medico, anche perchè dovrei dirlo prima ai miei genitori, cioè dovrei dire voglio andare da un Urologo perchè ho questo problema. Io il problema l'ho esposto, quello è, e voi potreste dirmi di cosa si può trattare? E' una malattia? E di quale malattia si può trattare? E poi è necessario che vada, cioè è un problema serio, dal momento che si tratta di una cosa indolore, 'latente'?
Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dica che ha una " cistite " e la visita urologica non sembrerà "strana"
cari saluti