Utente 200XXX
Soffro da anni, due tre volte l'anno di mal di testa aurei, ho notato che durante questi mal di testa porzioni del campo visivo non sono visibili... a questo ci sono abituato, ma da qualche giorno ho notato che tenendo chiuso l'occhio destro o il sinistro, e fissando con l'occhio aperto un punto, se porto il mio dito, posto in orizzontale di fronte a me e fatto muovere da un destra verso sinistra nel campo visivo dell'occhio aperto, questo mio dito viene visto interamente fino ad un certo punto, poi ad un certo punto come se si dissolvesse non è più visibile entro un piccolo e determinato spazio, continuando il movimento direzionale del dito questo poi riappare per la restante parte del campo visivo.
È come se un piccola, circoscritta parte del mio campo visivo non vedesse, questo mi accade sia con l'occhio destro che con l'occhio sinistro.
Posso avere vostri consigli su esami da prenotare per verificare la causa di questa anomalia.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
ampo visivo computerizzato (urgente)
EEG (urgente)
fundus oculi (urgente)
valutazione neurologica (urgente)
RMN o TAC encefalo con mezzo di contrasto
[#2] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottor Marino,

Nel ringraziarla per la sua risposta, vorrei presentarle l'esito degli esami che grazie al suo consulto e di altri medici ho effettuato:

Riporto qui di seguito i dati degli esami Effettuati:

Campo visivo computerizzato (urgente)

Riporto qui di seguito i dati scritti nel documento di referto che mi è stato rilasciato dopo l'esame, inoltre provo a descrivere i grafici che purtroppo non sono in grado di interpretare.
Dunque. noto due macchie nel campo visivo, una per occhio ed entrambe equidistanti. Più precisamente, volendo prendere in riferimento il sistema di assi cartesiani dove y0 e x0 è il centro e x5 y5 l'unità massima: occhio sinistro -3X e -1Y; occhio destro +3x e -1Y

occhio destro:
Monitor Fissazione: macchia cieca
Mira fissazione: centrale:
Perdita fissazione: 3/16
Errori falsi pos: 3%
Errori falsi neg: 3%
durata esame: 05:58

Fovea: 36DB

GHT Nei limiti normali
MD + 1,37 DB
PSD 1.55 DB

Occhio Sinistro:
Monitor Fissazione: macchia cieca
Mira fissazione: centrale:
Perdita fissazione: 1/16
Errori falsi pos: 0%
Errori falsi neg: 0%
durata esame: 06:01

Fovea: 40DB

GHT Nei limiti normali
MD + 0,66 DB
PSD 1.57 DB

EEG (urgente)

Attività Elettrica cerebrale Normale


fundus oculi (urgente)

Visus OD 10/10 nat /10 con lenti
VisusOS 10/10 nat /10 con lenti
Segmento anteriore nella norma: pupille reagenti allo stimolo luminoso
Tono OD: nella norma
Tono OS: nella norma
Fundus OO: papille a margini netti; quadro nei limiti


valutazione neurologica (urgente)
Esame neurologico negativo. Si conferma la diagnosi di emicrania con aura; durante l'ultimo episodio la fase prodromi è stata caratterizzata da una componente vasocostrittiva particolarmente intensa tanto da determinare la permanenza degli scotomi.
Sembra che il riscontro della malformazione venosa sia occasionale, ma mi sembra utile una valutazione NCH.
Per ulteriore approfondimento farei anche un assetto emocuagulativo (PT,PTT, autoanticorpi antifosfolipidi, omocisteina) doserei anche colesterolemia frazionata. Come terapia controindicati i triplani al bisogno; data la rarità degli episodi non ricorrerei neppure a terapia preventiva.

RMN o TAC encefalo con mezzo di contrasto visita

Si riconosce dopo somministrazione di mezzo di contrasto paramagnetico endovena anomalia di sviluppo venosa bianca in sede frontale sx periventricolare con sottile vaso di scarico e piccola formazione a caput medusa.
Presenza di sinusite etmoidi- mascellare dx.

Visita neurochirurgica
Malformazione venosa frontale senza significato patologico.
È presente invece, importante sinusite etmoidi mascellare dx per la quale consiglio visita ORL.

Dunque:

Dopo aver effettuato visite ed esami prescritti, non ho ancora capito bene come posso pormi nei confronti dei sintomi che presento e che le ho anzitempo descritto.

Se da una parte, posso dirmi sereno per l'apparente esito negativo degli esami dall'altra non riesco a capire come interpretare i sintomi che le ho descritto e ai se ne è aggiunto un altro, una sorta di puntino di luce intermittente nella zona sinistra del campo visivo che ogni tanto compare e scompare… Aggiungo che l'ultima visita oculistica effettuata la settimana scorsa proprio per indagare su questo ulteriore sintomo appena descritto ha dato ancora esito negativo.

Crodialmente la saluto e la ringrazio per l'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
direi che la malformazione artero venosa c'è anche se non patologica
ed anche una grave sinusite...
controlliamo il primo aspetto periodicamente
e vada dal medico otorino...
ps complimenti è stato bravissimo LEI a seguire tutte le indicazioni e molto bravi tutti i medici...

[#4] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dott. Marino,

Nel ringraziarla ancora una volta per il suo prezioso consulto, mi permetto di disturbarla ancora una volta (spero l'ultima), solo per chiederle un parere in merito agli esiti sopradsecritti e all'ultimo sintomo che le ho comunicato in coda al mio post.

In seguito alla sua risposta, è corretto affermare che il disturbo che le ho segnalato "campo visivo parziale" è dovuto alla malformazione artero venosa, anche se non non patologica...? Oppure dalla grave sinusite...?

In merito al puntino di luce intermittente nella zona sinistra del campo visivo che ogni tanto compare e scompare… da circa inzio dell'estate a questa parte (da quel che mi è sembrato di interpretare on line dovrebbero essere "FOSFEMI"), ritiene di poter suggerirmi altre valutazioni mediche oppure anche questo può essere la conseguenza della malformazione artero venosa o dalla grave sinusite...?

Cordialmente.