Utente 578XXX
Scrivo per un problema in seguito a un rapporto.
ho riscontrato dei puntini rossi.
ho fatto una visita ed è stata riscontrata un irritazione come se questi puntini erano ghiandole sebacee pronunciate,di nn preoccuparmi.
Poi ho iniziato a spellare e alcuni taglietti.
successivamente è sparito tutto eccetto un po di rossore giusto per la visita successiva da un venerologo che riscontrava un irritazione, mi è stata data una crema corticosteroide.
(non ho usato).Ma vedendolo arrossato e che bruciava e pizzicava l ho usata. Il glande ha riattivato i puntini rossi e ha spellato ma anche il prepuzio, li ho usato canesten, e alla visita da un terzo venerologo risultava la presenza di funghi (dalle foto fatte)Ma dal test nn risultavano piu sicuramente per effetto della crema topica.
mi ha prescritto una crema corticosteroide per l irritazione, che ho evitato.
ho iniziato una cura con fluconazolo 2 pastiglie 1 ogni inizio settimana, ho usato la crema canesten ma niente miglioramenti, parlo del bruciore e rossore e pizzicore.

Dai puntini e dalla spellatura sembra candida .
ma il rossore nn va via cosi amche il pizzicore e a volte il bruciore,ho provato ad usare anche travocort senza miglioramenti.

inoltre l'eiaculazione presenta sperma denso non si ha una Normale eiaculazione ma cola e segue poi la fuoriuscita di liquido seminale.

sono in presenza di un candidosi difusa all uretra e alla prostata o risulta una prostatite batterica o una brutta balanopostite. o tutto.

IL ROSSORE.. nn vuole sparire.
chiedo un consiglio di aiuto e chiarimento per escludere altri possibili cause come diversi lichens o anche candidosi intestinale o batteri. grazie


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
sicuramente una situazione da approfondire; purtroppo da qui non possiamo accreditare o screditare alcuna delle sitauzioni supposte anche da lei, nonostante reiteriamo la fiducia di riferirsi sempre alla sede dermovenereologica, in virtù delle tante possibilità che possono celarsi dietro un glande arrossato.

le indico i tanti consulti e le news presenti in medicitalia.it al fine di reperire qualche dato utile (sotto la voce balanopostite balanite) finalizzato al suo miglior orientamento

saluti cari
[#2] dopo  
Utente 578XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio della risposta , dall esame al paptest dell altra persona risulta candida albincans.

ora mi puo dire in base a questo se dai sintimi e possibile una candida alla prostata ,
o dopo 2 settimane di trattamento perche no si hanno meglioramenti almeno nel mio caso?

il rossore continuo e il dolore pre minzione e post minzione è segno di una candida nell uretra o , sono in presenza di una prostatite funginea?

posso avere un miglioramento seguendo qualche trattamento?
ho letto tutto quello che ü stato pubblicato sulle news qui fino ai siti americani.
ma di certo la conoscenza da parte di un dottore mi puo aiutare sicuramente di piu dei siti.

mi consiglia una visita ancora venerologica o in questo caso urologica?
quali controlli devo fare urine uretra prostata?
in questi casi si segue una cura antibiotica o altro?