Utente 226XXX
Richiedo un consulto per mio padre in quanto sono piuttosto preoccupata.
Partendo dall'origine, circa un anno fa mio padre ha iniziato una dieta che era stata prescritta a suo fratello, seguita a modo suo da farla diventare drastica. Ha perso diversi chili piuttosto velocemente.
Saltava il pranzo e a cena assumeva praticamente solo carboidrati, mangiando 2 piatti di pasta. Fino ad oggi si è nutrito in questo modo escludendo quasi del tutto carne, verdure, frutta.
Dopo di che per dolori di artite (o artosi) il medico di famiglia gli ha prescritto l'Artrotec 75, che mio padre associava al Nimesulide per mal di testa, spossatezza, il tutto senza protezione per lo stomaco.
Dopo una settimana di antibiotico ha iniziato a sentirsi indebolito, con sonnolenza e dolore in basso a destra sull'addome. E' diventato pallido e il dottore ha richiesto un'analisi completa del sangue (ferritina, emoglobina, gamma gt, trigliceridi, glicerina ecc.)
Il risultato letto dal medico di famiglia è stato che tutti i valori erano a posto a parte l'emoglobina eccessivamente bassa (a 8), così è stato subito ricoverato al pronto soccorso in regime OBI e gli hanno fatto una serie di trasfusioni.
Il giorno successivo gli hanno fanno una gastroscopia, non è risultato sanguinamento se non una candidosi dell'esofago che stanno curando tramite flebo di antibiotici.
Continuando la ricerca per il sangue occulto gli hanno fatto un'ecografia all'addome e sono risultate delle macchioline nella parte alta del duodeno e una cistina al rene che non è da operare.
E' prevista una TAC per venerdì, una biopsia addominale per sabato, seguita da colonscopia.
Nel frattempo ha ripreso colorito e risulta pieno di energie, come suo solito.
Io sono comunque allarmata.
Vorrei sapere da ciò che vi ho descritto cosa potrebbe avere, soprattutto nel migliore dei casi.

Vi ringrazio di cuore anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Mi scusi, ma non mi è chiaro se è positiva la ricerca di sangue occulto nelle feci.
Certo anche la sola dieta squilibrata può aver determinato una anemia.
Ma di solito, in pazienti con anemia cronica, con valori di Hb 8 non si trasfonde,probabilmente i colleghi pensano che ci possa essere una "perdita".
A distanza e senza il risultato di esami alla mano, dirle che cosa si è verificato o che cosa può avere suo padre, anche per noi come per i colleghi che indagano, non è possibile.
Ci tenga informati.
[#2] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottore per la risposta rapida.
Stasera vedrò di parlare personalmente col dottore per farmi chiarire l'esito dell'analisi delle feci.
Spero già domani di potervi informate più dettagliatamente.
Buona serata.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Di nulla
Resto in attesa di sue notizie.
[#4] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Stasera sono riuscita a parlare con la dottoressa che mi ha confermato il fatto che hanno trovato del sangue nelle feci.
Dall'ecografia sono risultate delle ''ghiandoline'' che dovranno essere esaminate meglio tramite la TAC di venerdì.
C'è qualche possibilità di errore nell'ecografia? Cosa potrebbero essere quelle ''macchioline''? Vorrei sapere le varie presupposizioni, giusto per farmi un'idea.
Grazie ancora per la disponibilità. Continuerò ad aggiornare appena saprò il risultato della tac.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Aspettiamo la TC e la colonscopia, per il momento non è possibile fare una diagnosi.
[#6] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Gentili dottori, in attesa del risultato della TAC e dell'ecografia vorrei una delucidazione.
Premetto che prima del ricovero ospedaliero la pancia di mio padre era sgonfia,normale e ogni mattina andava regolarmente d'intestino ''solido''.
Adesso dopo una settimana di ricovero, dopo una media di 4 flebo al giorno (fisiologica, antibiotico per candidosi, ferro) mio padre è notevolmente gonfio e d'intestino va solo liquido (premetto anche che per i primi 3 giorni di ricovero ha sempre mangiato liquido).
Adesso i dottori spiegano ciò come il ''normale decorso di un'ipotetica malattia''.
E' casuale quindi che l'aumento del gonfiore e l'andare di intestino liquido sia avvenuto in una sola settimana per il ''decorso di questa ipotetica malattia'''?
Aggiungiamo anche lo stress fisico ed emotivo.
Il mio pensiero è che dato lo stress, le 4 flebo giornaliere, 3 giorni di colazione/pranzo/cena solo con liquidi, sia anche logico gonfiarsi e riuscire a espellere solo liquidi. Ditemi se sbaglio per favore.
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
A distanza, anche in relazione alle poche notizie che ci sono state fornite, non ci è possibile chiarire le cause che hanno determinato l' insorgeza della diarrea.
Spetta ai colleghi, che hanno in cura suo padre, dare maggiori chiarimenti in merito alla "ipotetica malattia"
Restiamo in attesa dei risultati della TC e della Colonscopia.