Utente 226XXX
Salve.
Sono un ragazzo di 21 anni. A Febbraio dell'anno corrente ho avuto un rapporto orale non protetto (praticato) alla fine del quale NON si è verificata eiaculazione. Dopo tale episodio, sono stato interessato per due volte consecutive da febbre alta. Dopodiché nulla. Adesso sono preoccupato e infatti tra qualche giorno andrò a fare il test. Vorrei però sapere quante possibilità ci siano che abbia contratto il virus (non so però se il partner con il quale ho avuto rapporto fosse sieropositivo). Rispondete presto, vi prego.
Grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

la febbre che ha avuto non ha nessuna attinenza con un eventuale contagio HIV.

vi sono discordanze fra i vari medici sull'entità del rischio di un rapporto orale attivo; dato che il liquido pre-eiaculatorio e sperma hanno una ricca carica virale, vi è una plausibilità biologica, perché la mucosa orale, come tutte le mucose, è abbastanza permeabile.
Tant'è che alcuni centri, nel caso di un rapporto orale attivo seguito da eiaculazione in bocca e se il partner è un sicuro o un sospetto sieropositivo, fanno fare la PEP, cioè la profilassi antivirale con farmaci.

Comunque, se non vi è stata eiaculazione in bocca, il rischio probabilmente è stato basso.
Vedrà che il test risulterà negativo.

Le raccomando per il futuro di usare sempre il PROFILATTICO, anche per evitare altre malattie a trasmissione oro-genitale.

AIDS: come misurare il rischio
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=29
AIDS e dintorni: le malattie a trasmissione sessuale
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=38
La vera storia dell'AIDS
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=17

Ci tenga al corrente, se lo desidera.
[#2] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la pronta risposta, davvero.
Un'ultima domanda: io studio medicina, frequento attualmente il secondo anno. Se il risultato dovesse essere positivo, questo potrebbe compromettere il mio sogno di diventare un medico?
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
ASSOLUTAMENTE NO
[#4] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Questo è davvero importante per me. Oltre alla preoccupazione del test in sé, mi preoccupavano anche le conseguenze a livello lavorativo. Questo è quello che voglio fare, voglio diventare un bravo medico. A dispetto di tutto.
[#5] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Salve, volevo specificare la domanda. A metà Luglio ho avuto un altro rapporto orale non protetto alla fine del quale non è avvenuta eiaculazione. Ho fatto il test a fine Ottobre ed è risultato negativo. Adesso devo farne un altro a Dicembre. Ma posso stare tranquillo sulla correttezza dell'esito del test di Ottobre? Grazie per la risposta.
[#6] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
un rapporto orale attivo non protetto a metà luglio
un test fatto a fine ottobre, cioè dopo circa tre mesi mezzo è risultato negativo

secondo me può fare a meno del test che ha programmato per dicembre

Tuttavia, le ripeto la raccomandazione per il futuro di usare sempre il PROFILATTICO, anche per evitare le altre malattie a trasmissione oro-genitale.
[#7] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta, davvero. Certo, eviterò rapporti sessuali non protetti. Ho capito a fondo la fondamentale importanza del profilattico dopo tale esperienza.
[#8] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Scusi, un altro quesito: ho fatto il test presso il reparto di infettivologia del Policlinico di Palermo. E' a conoscenza se nella mia città il test che mi è stato fatto sia uno di ultima generazione? Perché leggevo che un test fatto con passate tecniche potrebbe avere validità solo dopo sei mesi. La ringrazio anticipatamente per la risposta.
[#9] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
dovrebbe in formarsi presso quel laboratorio.
[#10] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Precisamente l'esame che ho effettuato si chiama "anti-HIV 1+2 lg". Può esserle d'aiuto per capire a quale tipologia appartenga?
[#11] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
no, si tratta della ricerca degli anticorpi (Ig = immunoglobuline) dei due tipi virali 1 e 2