Utente 227XXX
Ho 45 anni e credo di soffrire di eiaculazione precoce da alcuni anni.Laltra sera ero al letto con la mia compagna e ho eiaculato in 2 o 3 secondi senza alcuna stimolazione da parte della mia compagna,premetto che io stavo stimolando lei.Mi sento depresso e frustrato,ultimamente ho fatto degli accertamenti alla prostata e sembra tutto ok,ho fatto delle ecografie all'addome e alla prostata,tutto ok.Ho fatto anche una uroflussometria ed il risultato è che faccio la pipi come un anziano e svuoto la vescica solo dopo una seconda minzione.AIUTO sono in crisi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

non riuscendo a gestire l'atto sessuale come si vorrebbe l'eiaculazione precoce determina un senso di depressione e frustrazione che tende ad accentuarsi. Poichè l' EP può essere primaria o secondarioa e ancora, determinata da varie cause sarebbe opportuno che si avvicinasse ad uno specialista del settore.

Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

coraggio alla sua età è arrivato il momento di sentire in diretta un bravo andrologo con chiare competenze urologiche.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.