Utente 227XXX
Salve,

la settimana scorsa ho subito una lussazione esposta del mignolo della mano sinistra, causato da una pallonata giocando a calcetto.

me lo sono ridotto istintivamente e al pronto soccorso la radiografia è risultata pulita, mi hanno messo 5 punti e steccato per 15 giorni.

oggi sono andato di nuovo in ospedale a cambiare la medicazione e stavolta me l'ha angolato maggiormente verso il basso, però nell'arco di tempo in cui sono stato senza stecca ho cercatp di muoverlo ma l'ho sentito molto rigido.

la mia domanda ora è:
riuscirò a muoverlo di nuovo e a riacquisire una buona presa della mano?

grazie in anticipo

Flavio D.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

probabilmente si.
Ora l'unica cosa importante è prevenire una possibile infezione (ritengo stia facendo una terapia antibiotica).

In seguito, dovrà fare una costante kinesi-terapia, perchè dopo l'immobilizzazione l'articolazione sarà piuttosto rigida.

Buona notte.
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Egregio dottore,

grazie per la risposta veloce,

sul referto del pronto soccorso mi è stato scritto di prendere antibiotico in compresse macladin per 7 giorni (1 il mattino e 1 la sera), da ieri però non lo sto più prendendo, e l'infermiere che ieri mi ha rifatto la medicazione non ha riscontrato infezioni, anche se la mia temperatura è di 37,2, cosa ne pensa?

ad ogni modo domani prenoterò una visita ortopedica da uno specialista.

in caso di infezione quali sarebbero i sintomi?

al momento non ho molto dolore (solo un po) e non pulsa molto, inoltre se spingo sui punti dall esterno non mi fa molto male e quando è stato scoperto non è apparso molto gonfio.

grazie in anticipo

Flavio D.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
I sintomi di infezione sono gonfiore, rossore e dolore in aumento invece che in diminuizione.

Per adesso le conviene aspettare, avendo già sospeso l'antibiotico (non si può ricominciare con lo stesso farmaco): se la situazione evolve positivamente, bene; in caso contrario, dovrà prendere un antibiotico differente.

Buona giornata.
[#4] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Buona sera dottore,

stasera mi sono misuratola temperatura e ho 37,5

dovrei ricominciare con l'antibiotico?

se si con quale? tenendo presente che fno a qualche giorno fa ho preso macladin.

grazie infinite in anticio, se potesse rispondre adesso andrei subito in farmacia

un saluto

Flavio D.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

attenda ancora: se nota che il dolore locale tende ad aumentare (ovviamente non deve assumere antidolorifici) e la temperatura persiste oltre i 37°, cominci un diverso antibiotico (non posso prescrivere un farmaco in particolare, in quanto ciò è vietato espressamente dalle regole del sito; in tal caso, dovrà recarsi dal medico curante).

Ci dia notizie, se lo ritiene opportuno.

Buona giornata.