Utente 227XXX
Salve, un anno fa sono stata operata per una ciste ovarica, e dopo qualche ora dalla laparoscopia ho avuto un'emorragia e sono stata operata di nuovo con laparotomia. Ho un problema di iperomocisteinemia e sono stata sottoposta a 2 trasfusioni. A 10 mesi di distanza un' aderenza mi ha provocato un occlusione intestinale e sono stata operata d'urgenza (senza però aver bisogno di recidere l'intestino) e mi hanno tolto un'altra ciste ovarica. Da allora non sto più bene. Ho sempre l'addome gonfio e non tollero più alimenti a base di latte, ho spesso dolori all'ovaia sinistra (le cisti le hanno tolte a destra) ed ho paura che possa accadermi di nuovo che un volvolo chiuda l'intestino. Quali visite è necessario fare per accertarsi che non ci siano "ricadute"?è possibile che sia solo questione di tempo? (sono stata operata circa 5 mesi fa). il mio medico dice che probabilmente sarà solo il colon irritato (non ho fatto accertamenti in merito) e che prima o poi starò meglio...basta una colonscopia per capirne i sintomi? Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signora, il Volvolo intestinale è una patologia causata dalla torsione di un'ansa intestinale sui suoi tessuti di sospensione. Nel suo caso è successo, che le aderenze del precedente intervento hanno causato una occlusione da"briglia" che però non ha causato una interruzione della circolazione sanguigna dei tessuti interessati e che quindi non ha obbligato il Chirurgo a resecare l'intestino. E' ovvio che ogni intervento chirurgico specie in" aperto" crea delle aderenze,ma non è assolutamente detto che queste debbano ogni volta provocare a distanza una occlusione intestinale.La colonscopia non permette di fare diagnosi diretta di colon irritabile(IBS),ma escludendo altre patologie a carico del colon permette di rendere tale diagnosi plausibile.Per quanto riguarda l'eventuale intolleranza al lattosio esiste un esame molto semplice e immediato che il sio Medico saprà consigliarle.
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la risposta così tempistiva, ma mi sembra di capire che nessun accertamento diagnostico possa al momento alleviare le mie ansie e le mie paure dovute a questa pancia sempre più gonfia :(
[#3] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Salve! mi sono decisa ad andare dal mio medico curante e dice che in effetti il mio addome è un pò troppo gonfio. farò una cura con enterogermina e normix, nel caso in cui non dovesse passarmi farò accertamenti per escludere eventuali aderenze. A causa degli antibiotici sto alle prese con una brutta diarrea... speriamo bene! :)