Utente 227XXX
Da marzo cerchiamo con mia moglie di aver un figlio, ma non riusciamo,ho deciso quindi di far un esame per vedere se vi siano problemi da parte mia.
dall'esame dallo spermiogramma sono emersi questi dati:
quantità carente 0.7
buon numero di nemaspermi 126000000
poca mobilità dopo 2 ore 30%
e basso indice di fertilità 23%
numerosi linfociti e alcuni batteri presenti.
Quest'ultimo dato mi ha un pò preoccupato.
Voglio premettere che da maggio soffro di una pubalgia dovuta ad infiammazione dello psoas e che a fine agosto ho avuto un infiammazione alle vie urinarie con febbre a 39 curata con ciproxil 200 e guarita dopo pochi giorni.Non ho mai avuto rapporti a rischio e l'infiammazione mi è sorta dopo aver avuto un rapporto con mia moglie trattendomi lungamente dal bisogno di urinare. A metà settembre ho effettuato esami varii per la pubalgia: con un eco addome completo ( compresa prostata) ed esami dell'urina e del sangue: tutti i valori corretti incluso ves.
Oltre a capire cosa può comportare questa infezione e se devo far nuovo uso di ciproxil, mi chiedo come devo leggere gli altri dati dell'esame del liquido spermatico: poco volume ma molti nemaspermi? è un dato buono o no?
la poca mobilità e il basso indice di fertilità? sono comunque nei limiti o non permettono di procreare?
Infine qualora mia moglie dovesse rimanere incinta ( la prossima settimana sarà in ovulazione), la presenza di batteri e linfociti nello sperma può comportare danni al feto?( domanda forse da porre al ginecologo).
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
1) Se non ha eseguito una spermiocoltura dovrebbe farla per poter eventualmente fare una terapia mirata

2) In presenza di batteri nel liquido seminale non è consigliabile avere contatti sessuali per il rischio di trasmettere l'infezione
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
grazie seguirò il suo consiglio,questo mese eviteremo, ma in ogni caso infezioni del genere possono ricadere sul feto ( anche perchè non sapendo nulla in settembre e ottobre i rapporti sono stati mirati alla procreazione)? Per quanto concerne invece la situazione dei nemaspermi ai fini della procreazione in che situazione mi trovo?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
1) Difficilmente

2) E' necessario eliminare i germi e riverificare lo spermiogramma
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

l'esame che ci ha proposto è privo di ogni attendibilità, infatti per essere attendibile e quindi confrontabile, deve seguire i criteri dettati dall'Organismo Mondiale della Sanità (WHO). Pertanto è inutile qualsiasi valutazione, e stia tranquillo, che la dicitura "alcuni batteri" non significa nulla. Provveda a ripetere l'esame in un centro dedicato a problematiche riproduttive e poi ci faccia sapere.
[#5] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
grazie molte, sono andato in un biotest dove ho sempre effettuato esami del sangue e test di allergia, non mi sono ovviamente posto il problema del protocollo seguito.
Dopo quello che Lei ha scritto, ho guardato su wikipedia e ho visto che ci dovrebbero essere molte più voci, ma quello che mi hanno dato è proprio un referto stringato: contiene solo i dati che ho scritto e il loro range
Diciamo che mi hanno "rubato" 18 euro e mi han fatto passare una brutta serata!!!
Ho anche chiamato per l'ansia un amico urologo che mi ha detto anche lui di non preoccuparmi per "alcuni batteri" e di rifare test e una spermiocultura ed anche, forse per tirarmi su, che non sono pochi quei nemaspermi con così poco liquido raccolto
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007

Bene, bene ....... si tranquillizzi e rifaccia esame in centro dedicato e poi se lo desidera si faccia risentire.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Dal mio punto di vista il liquido seminale è per definizione "sterile" ovvero senza la presenza di alcun germe e se questi sono presenti va sempre approfondito con la spermiocoltura specie in presenza di presunta alterazione di motilità indipendentemente dai criteri classificativi utilizzati che comunque hanno la loro importanza. In ogni modo si sta parlando di infertilità di coppia anche se non è passato il canonico anno ed ogni minima alterazione correggibile deve essere approfondita ed eventualmente corretta.
Ripeto sono punti di vista anche non condivisibili da colleghi a conferma di quanto sopra espresso.
[#8] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
buongiorno,
dopo aver scritto qui mi son fatto visitare dall'urologo che ha evidenziato una leggerissima infiammazione della prostata e in base al referto di cui sopra ha richiesto una spermicoltura.
Effettuato l'esame presso la clinica universitaria di microbiologia ho ritirato oggi il referto:

ricerca trichomonas vaginalis negativo

chlamydia trachomatis negativo

mycoplasmi genitali ureaplasma urealyticum negativo
mycoplasm hominis negativo

esame colturale nessun sviluppo batterico


Mi sembra che il referto sia ottimo ,ma come si rapporta questo esame con il precedente di appena 15 gg, dove erano presenti leucociti e battteri e non avendo fatto io alcuna terapia? con questo referto posso quindi riavere normali rapporti sessuali?
La prossima settimana ripeterò nel centro specializzato anche lo spermiogramma
[#9] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
I leucociti sono cellule del sitema immunitario predisposti ad eliminare eventuali germi infettanti. Per cui nulla di più strano cha la loro azione sia stata efficaicia.
A meno che i germi riscontrati erano da contaminazione.

Se attualmente è asintomatico può tranquillamente avere rapporti osservando le comuni norme igieniche.
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

come vede l'esame iniziale era poco attendibile e quindi come già più volte ripetuto non mi preoccuperei nè dei leucociti (che al microscopio ottico possono essere scambiati per altre cellule) nè tantomeno dei batteri (che al microscopio è quasi impossibile identificare). Continui pure ad avere rapporti sex.

un cordiale saluto
[#11] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Oggi ho avuto il risultato delll'esame del liquido spermatico per fertilità svolto in un nuovo ambulatorio che dovrebbe rispettare i parametri:

quantità 2 cc range 1.5-6
viscosità aumentata range normale
colore biancastro range biancastro
ph 8 range 7.5-8
nu. nemaspermi 65 mil/ml range 30- 150 milioni
nemaspermi normoconformati 80% range 70-90
mobili dopo 2 ore 50 % range>45
mobili dopo 12ore 15% range>30
indice fertilità 30 sterile<5 ;possibile 5-50; feritlità>50
globuli bianchi modica quantità
globuli rossi rari, variamente conservai

conclusioni EUZOOSPERMIA

dalla lettura del referto e dai ricordi classici per cui eu=bene, mi sembra che il referto sia buono e che la conclusione dica buona presenza di spermi? giusto?
Vorrei però capire alcune cose sui dati che non comprendo: viscosità aumentata...cosa comporta?
il fatto che dopo 12 ore i mobili siano sotto la soglia del range cosa comporta?in sostanza o la fecondazione dell'ovulo avviene subito o è difficile con il passare delle ore?
Il risultato dei globuli bianchi e rossi non è nuovamente in contrasto con la spermicultura che aveva detto che era tutto negativo?
Infine gli indice fertilità 30 vuol dire che è possibile 1 volta ogni 3 tentativi?
Grazie per le eventuali risposte
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Rifaccia l'esame in un centro dedicato a problematiche riproduttive poichè l'esame che ci propone è privo di attendibilità come già esposto precedentemente. Se vuole delle risposte corrette ci deve fornire strumenti attendibili.
[#13] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
veramente questo esame l'ho fatto all'ospedale dove mi ha mandato il medico e c'è scritto sopra: valori di riferimento riferiti al sesso e all'età secondo i criteri dettati dall' organismo mondiale della sanità. Mi sembrava anche totalmente diverso rispetto a quello fatto nel laboratorio privato. Ovviamente non so a che parametri si riferisca e se sono criteri recenti o antichi.
[#14] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo

l'esame per essere attendibile deve seguire i CRITERI WHO 2010, l'ospedale potrebbe non seguire tali parametri di riferimento ed il suo medico potrebbe non conoscerli.

Cordiali saluti