Utente 143XXX
Salve,
ho 28 anni (sesso maschile) e da un po' di anni la sudorazione eccessiva alle ascelle mi sta dando molto fastidio e creando imbrazzo. Sono una persona ansiosa e questo peggiora il problema. Dunque sto considerando di sottopormi all'iniezione ascellare di tossina botulinica.
Si tratta di un intervento tale ad alterare la regolazione della temperatura corporea o il metabolismo? Produrrebbe aumenti di sudorazione molto significativi in altre zone (es. mani)? In definitiva è sicuro e consigliabile?
Grazie e cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
la metodica e' sicura e consigliabile!

Per ulteriori chiarimenti, Le allego il link di un articolo inerente all'argomento:

http://www.medicitalia.it/minforma/medicina-estetica/403-tossina-botulinica-iperidrosi.html

Buon fine settimana.
[#2] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010

Ultima domanda:
a volte faccio uso di pomata al cortisone su dorso mani per sedare una dermatite nervosa. Devo evitare l'applicazione nei giorni precedenti il trattamento in questione (fissato fra un paio di settimane)?

Grazie 1000 e buon fine settimana anche a lei!
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,
non e' necessario sospendere la terapia in atto.
Cari auguri.
[#4] dopo  
Dr. Luca Leva
40% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
il trattamento di iperidrosi ascellare limita la sudorazione soltanto in questa zona senza comportare nessun cambiamento in nessuna parte del corpo ne agisce sulla temperatura corporea ed altro.

La crema cortisonica non e' controindicata in caso di tale trattamento.

Saluti,
[#5] dopo  
Utente 143XXX

Iscritto dal 2010
Grazie anche a Lei per la risposta.
In effetti sto ricevendo ampie rassicurazioni in merito, dunque la mia idea sarebbe quella di procedere col trattamento. Tra l'altro fra un paio di mesi o poco meno dovrei trasferirmi in Texas per lavoro e lì la temperatura è notevolmente più elevata che nel Nord Italia dove vivo attualmente.
Spero di avere un effetto sugli otto-nove mesi poi valuterò il risultato.

Grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Daniele Bollero
44% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Le aree interessate dal trattamento, se trattate a dosaggi opportuni, rispondono normalmente per un periodo come quello da lei descritto. E' chiaro che non è un effetto tutto/niente ma si avrà una ripresa graduale della situazione pre-trattamento
Saluti