Login | Registrati | Recupera password
0/0

Proteina numb

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007

    Proteina numb

    buongiorno,ho letto che la proteina NUMB con la proteina p53 collabora a fermare la crescita del tumore,che tipo tumore? è ancora in sperimentazione? saluti elisa



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 493 Medico specialista in: Oncologia medica

    Risponde dal
    2007
    Gen.ma Utente,
    colgo l'occasione da Lei fornita per un piccolo sfogo.
    Tutte le notizie delle recenti ricerche sperimetali in campo oncologico (e non solo), quando finiscono nelle mani dei mass-media diventano scoop ed assumono valore pratico.
    La p53 saranno almeno 10 anni che la si studia, come anche tanti fattori che regolano il ciclo cellulare, ma ancora sono molto pochi i farmaci nati per tali target.
    Quindi aspettiamo che dal "topolino" il tutto arrivi negli scaffali degli specialisti; saranno quest'ultimi a darVi notizie dettagliate ed indicazioni terapeutiche.
    Recentemente siamo stati inondati con la storia dell'osteonecrosi mandibolare e zometa, come se gli oncologi fossero dei pazzi criminali ad usare un farmaco così pericoloso.
    Ma Lei sà quanta gente è in piedi grazie a questo farmaco?
    ma questo non fà notizia!!!

    Scusi lo sfogo
    Comunque la proteina NUMB in atto è studiata nelle neoplasie mammarie e si sta cercando di avere conferma della sua azione in correlazione oltre che con p53 anche con altri fattori (oncogene NOCTH), anche in funzione della resistenza o meno ai trattamenti oncologici; ma siamo ancora in una fase primordiale della sperimentazione.

    Cordiali saluti
    Dr Alessandro D'Angelo



  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 9587 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Il campo della Medicina è piena di promesse, solo in parte mantenute.

    La nostra utente ha tutte le ragioni di chiedere delucidazioni perchè l'informazione viene addirittura dall'ANSA

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/vis

    Purtroppo spesso nell'informazione manca l'indicazione a... QUANDO la nuova scoperta sarà possibile estenderla alla pratica clinica di tutti i centri.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 493 Medico specialista in: Oncologia medica

    Risponde dal
    2007
    Caro Salvo,
    sono d'accordo sull'informazione da parte della sig.ra, e spero di averLe dato notizie, ma non sono d'accordo (ANSA o non ANSA) del modo con cui tali notizie vengono diffuse all'utenza. Qualche volta è anche colpa nostra che mettiamo in mano alla stampa delle notizie sì importanti ma da prendere con le molle.
    Chi vive in famiglia o su di sè l'esperienza della neoplasia, come tu m'insegni, ha un equilibrio psichico molto fragile e spesso noi medici del settore facciamo molta fatica ad accompagnare il paziente in un percorso in salita e con qualche ostacolo.

    Onore ai colleghi di Milano che stanno dedicandosi a tali studi.




  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 9587 Medico specialista in: Chirurgia generale
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Senologia

    Risponde dal
    2005
    Il senso delle mie parole rispecchia il Tuo pensiero.



  6. #6
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    Gent. Dott.Catania,è vero che la notizia viene da una agenzia ansa,la leggo il testo.Scoperto da uno studio italiano un importante meccanismo anticancro che potrebbe suggerire nuovi percorsi terapeutici contro il tumore al seno.Migliorerà inoltre da subito la capacità di capire la gravità della malattia per ogni paziente.Lo studio,che porta la firma DI Pier Paolo Di Fiore Direttore Scientifico dell'IFOM(Fondazione Istituto Firc di Oncologia Molecolare),di Milano,è stato pubblicato sulla rivista Natura.



  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 493 Medico specialista in: Oncologia medica

    Risponde dal
    2007
    Infatti gentile utente, ciò che le ho riportato in estrema sintesi è il frutto della lettura di tale articolo "NUMB controls p53 tumour suppressor activity" Nature. 2008 Jan 3;451(7174):76-80. e ribadisco quanto su detto. Questa è la scoperta di una nuova nuova tra le tante vie della cinetica cellulare, ma ancora ci vorranno delgi anni per una sua applicazione pratica.

    Fà piacere, ma non vi erano dubbi in merito, ome molte strade vengano intuite da scienziati Italiani, che magari con più fondi per la ricerca....

    Cordiali Saluti



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 347 Medico specialista in: Radioterapia

    Risponde dal
    2007
    Le scoperte eclatanti nel campo dell'oncologia molecolare e della biologia vanno comunicate.
    E' altrettanto vero che la notizia è di maggiore pertinenza per gli specialisti del settore medico, piuttosto che per la popolazione generale. Proprio in questa infatti vi sono numerosi pazienti che aspettano con veemenza il farmaco miracoloso per il cancro. Secondo me, in questo modo, si creano false aspettative. Ogni scoperta rimane solo un tassello in un vasto mosaico.
    Quindi plauso e grandissima soddisfazione per i ricercatori dell'IFOM-IEO ma anche cautela per i pazienti. La scoperta di questa funzione della proteina NUMB come protettore del p53 e del meccanismo di vigilanza sulla degenerazione tumorale di un tessuto sano (e di questo marcatore prognostico eventuale) non significa che il tutto si traduca in una terapia specifica o ancora efficace in tempi brevissimi(anche se me lo auguro fortemente).

    Dr.Filippo Alongi



  9. #9
    Utente donna
    Iscritto dal
    2007
    <<Con NUMB-ha spiegatoil Direttore DI FIORE-abbiamo a disposizione un nuovo biomarcatore da utilizzare come indicatore prognostico del tumore della mammella. E un nuovo circuito molecolare da modulare farmacologicamente per ripristinare le condizioni di normalità.(L'impiego di NUMB come indicatore per la diagnosi è praticamente attuabile da subito)( basta valutare la quantità di NUMB presente nel tessuto prelevato dai pazienti.La proteina NUMB,gia nota in quanto associata a tumori meno aggressivi,(il Direttore DI FIORE dice che uno dei principali guardiani anti-cancro,la proteina p53.Senza NUMB-non funziona più.)Noi affetto da tumore più aggressivi aspettiamo con tanta fede la notizia giusta.



Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01/06/2007, 20:53
  2. Farmaci a bersaglio molecolare
    in Oncologia medica
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 26/03/2007, 07:46
  3. Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 09/11/2009, 23:58
  4. Ca 15.3 fish
    in Oncologia medica
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 17/11/2009, 22:36
  5. Febbre alta dolore al collo
    in Oncologia medica
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21/03/2011, 11:57
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896