Utente 189XXX
Buongiorno sono una donna di 36 anni, normopeso, ex fumatrice... ho fumato per 15 anni fino a 6 anni fa. Non ho malattie particolari, tranne una lieve forma di Arnold Chiari 1, per la precisione lieve affioramento delle tonsille cerebellari oltre il forame magno ed assumo da 2 anni 1 pastiglia di daparox da 20 mg al dì per i sensi di disequilibrio che ne derivano. Da un anno a questa parte avverto tanta sonnolenza e stanchezza accompagnata da un senso di pesantezza retrosternale; preciso che ho il cardias ipotonico ed assumo lucen 20 mg al mattino per il reflusso, ho spesso spasmi esofagei (presumo esofagei) perchè ho eseguito la manometria esofagea dalla quale si evince proprio la presenza di les ipotonico ma per fortuna dall'rx con mdc all'esofago non si riscontrano alterazioni nella morfologia dello stesso.
A fronte di tutto quello che le ho detto, non credo sia normale avere tanto sonno durante il giorno e che dal tramonto in poi stia meglio, mi senta più sveglia, esattamente il contrario di ciò che dovrebbe essere. Dormo 10 ore a notte e talvolta ho la necessità di riposare anche il pomeriggio perchè non è solo sonnolenza ma stanchezza, quindi le chiedo se secondo lei quegli spasmi potrebbero essere invece qualcosa riferito al cuore e se potrebbe dipendere da quello il fatto che mi senta stanca. Ho eseguito un rx al torace, un elettrocardio l'anno scorso e tutto è nella norma, così come gli esami del sangue fatti di recente, mentre 5 anni fa feci un'ecografia al cuore dove si riscontrava una lieve insufficienza della tricuspide. Aggiungo che ho una fistola al dente che potrebbe portare batteri nel circolo venoso e non so se questo possa causare dati sintomi, comunque a breve estrarrò il dente.
Grazie dottore, attendo sua risposta, cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
a parte la " fistola al dente" che mi incuriosisce come diagnosi, forse è opportuno chelei esegua un controllo della funzionalità tiroidea.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Salve Dottore, grazie per la risposta, le tolgo la curiosità della diagnosi "fistola al dente", è una fistola nata ovviamente sulla gengiva accanto ad un dente già devitalizzato. Più chiaro così? Per quanto riguarda la funzionalità tiroidea è ottima, ripeto gli esami una volta ogni due anni. L'unica cosa sono le igm aspecifiche sempre alte a circa 700, ma ho già eseguito una visita dall'immunologo che mi ha prescritto degli esami, immunofissazioni sieriche nel sangue e nelle urine... entrambi negativi. Per quanto riguarda le igm potrebbero essere dovute anche alla fistola, così mi ha detto il dentista.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi che so perfettamente cosa sia una fistola, e per questo dubito che gli esami sballati che l hanno portata da un immunologo siano legata a quella.
Detto questo la sua sonnolenza non ha niente a che fare con il cuore. Dato che riferisce che i suoi valori tiroidei siano normali per massimo di scrupolo esegua una emogasanalisi per valutare il livello dei suoi valori arteriosi di anidride carbonica.
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Seguirò i suoi consigli; non avevo dubbi che sapesse cos'era una fistola, ma giacchè la "incuriosiva la diagnosi" ho pensato di mettere in chiaro le parole, magari non era corretto dire fistola al dente ma fistola alla gengiva, tutto qui. Non si offenda dottore, perchè prima di avere un titolo siamo maurizio e miriam, tutti e due sullo stesso piano. Buona vita