Utente 219XXX
gentile dottore,da più di 10 anni soffro di extrasistoli mai per la verità così frequenti da darmi eccessive preoccupazioni,fino a dicembre 2003 in concomitanza con un periodo poco felice della mia vita,ansia stress e preoccupazioni,così andai da un cardiologo per capire cosa mi stesse accadendo.premetto che ho un peso regolare,non bevo alcolici non fumo esami del sangue nella norma, ma sono un soggetto nervoso e ipocondriaco dopo un ecg , ecocardiogramma e prova da sforzo compresa visita cardiologica tutti esami nella norma,feci anche un holter 24 ore con queste conclusioni,LA FREQUENZA MEDIA è STATA 81 B/M,CON UN MINIMO DI 51 ED UN MASSIMO DI 140 B/M. SONO STATI RISCONTRATI 399 BATTITI ECTOPICI VENTRICOLARI, 0 COPPIE VE E 0 RUN-V. SONO STATI CONTATI 0 BATTITI ECTOPICI SV, 0 RUN-SV. PAUSE SUPERIORI A 2,2 SECONDI 0. SONO STATI ANALIZZATI 1310 MINUTI DI ECG. CI SONO STATI 0 MINUTI DI DEPRESSIONE ST. TERAPIA CONSIGLIATA FU LOPRESOR 100, MEZZA CP AL DI LA MATTINA PER UN MESE. il mio problema fu risolto al punto che negli anni successivi a parte casi isolati non ho più riscontrato questo problema da un anno ormai causa ansia e stress soprattutto, faccio uso quasi quotidiano di ansiolitici a basso dosaggio,ho problemi di insonnia frequente,e così 5 mesi fa sono iniziati quasi giornalmente di nuovo gli stessi disturbi anche se in modo più lieve, certi giorni sembra di non avvertirli ma di sera specialmente si ripropongono più numerosi dopo i pasti, ma una cosa certa è che non siamo ai numeri di 8 anni fa non saprei quanto ma diminuiti di molto C'è da dire che l'effetto dei tranquillanti avrà credo attenuato questi disturbi ,non avverto altri sintomi ma ciò che vorrei chiederle egregio dottore è, come giudica anzitutto l'esame holter dinamico 24 ore e quale significato da, se ritiene alla luce dei miei disturbi sopraelencati che vi sia un nesso fra ansia e extrasistoli, se può suggerirmi qualcosa da poter trarre giovamento e se considera l'eventuale ipotesi di ulteriori approfondimenti clinici,ho una pressione arteriosa stabile 130/80, nella mia famiglia non ci sono casi di aritmie o problemi cardiovascolari nel ringraziarla aspetto sue notizie e resto a disposizione per eventuali sue domande o chiarimenti. GRAZIE........

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
L'ansia rappresenta la principale causa di tachicardia inappropriata e di extrasistoli, che per il loro basso numero non inficiano di certo l'attivita' cardiaca del suo organismo. Una.eventuale terapia va consigliata soltanto se tali extrasistoli riducono la sua qualita' di vita, visto che per i suoi aspetti caratteriali dovra' necessariamente conviverci a lungo se non a vita.
Saluti