Utente 199XXX
Egregi dottori,
volevo sottoporre alla vostra cortese attenzione alcuni dubbi che mi stanno attanagliando.
In breve, sono stato operato di frenuloplastica più plastica del prepuzio (in pratica adesso il mio prepuzio ha la forma di una V).
Mi sono stati applicati 5 punti e consigliato di lavarmi con acqua tiepida più betadine sapone e applicare poi betadine pomata, il tutto a glande scoperto, così come mi è stato detto di urinare a glande scoperto, cosa che ho fatto.
Ho già sostenuto la visita col chirurgo che mi ha operato dopo 5 giorni e secondo lui tutto procede nella norma. Adesso dopo 10 giorni alcuni punti sono già caduti.
Volevo solo sapere se secondo le vostre esperienze è normale che quando scopro il glande, adesso questo tende leggermente a curvarsi verso il basso come se il frenulo tirasse ancora anche se non è di certo il fastidio che avvertivo prima dell'operazione e se è normale poi talvolta avvertire ancora qualche fastidio quando lo scopro, il tutto ovviamente a pene flaccido perchè in erezione ancora non ho testato visto che sono passati solo 10 giorni.
Essendo iperansioso, ho paura che l'operazione non sia andata proprio benissimo e volevo un consulto in base alla vostra esperienza.
Inoltre, secondo voi fino a quando devo continuare con i lavaggi con betadine?
Grazie mille per l'attenzione e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che il quadro clinico post operatorio stia procedendo regolarmente,anche se e' difficile esprimersi senza poter vedere di persona.A questo punto segua i consigli del chirurgo operatore e continui con i lavaggi consigliati fino a quando tutti i punti saranno caduti.Tranquillo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dr. Izzo,
innanzitutto grazie per la tempestiva risposta.
Ma secondo Lei, il fatto che negli ultimi giorni possa aver avuto qualche problema in più nello scoprire il glande, può essere dovuto al fatto che il mio pene tende costantemente a raggrinzirsi e rimpicciolirsi (di mio c'è già il fatto che ha sicuramente una lunghezza inferiore al normale) come se avesse freddo al punto tale che talvolta poi faccio fatica a ridistenderlo normalmente o questa cosa non c'entra assolutamente nulla con quello che Le dicevo sopra?
Glielo chiedo perchè poi quando il pene è rilassato diciamo così, faccio sicuramente molta meno fatica.
Ma ci sarebbe un modo poi per ovviare a questa fastidiosa situazione per cercare comunque di avere un pene rilassato?
Scusi ancora il disturbo.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...purtroppo non esiste alcun metodo per rilassare un pene a riposo che,comunque,non ha alcun rapporto con il medesimo in erezione.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 199XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi ancora dottore, ma forse nel mio messaggio precedente mi sono spiegato male.
In effetti, mi chiedevo se questa mia eccessiva sensibilità che porta il mio pene spesso a raggrinzirsi con la pelle che si ritira può essere causa del fatto che soprattutto negli ultimi giorni quando devo scoprirlo per fare pipì o lavarlo faccio un pò più di fatica rispetto a quanto accade con un pene più rilassato.
In erezione ovviamente come Le dicevo nel primo messaggio, non ho ancora testato avendo ancora 3 punti e avrei timore a farlo adesso.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...allora conviene aspettare che cadano gli ultimi punti.Cordialita'.