Utente 211XXX
dottore e normale che dopo una partita di calcio intensa, il cuore rimane i battiti accelerati per un sacco di tempo? dopo mezzora che stavo a riposo li avevo a 114 ora e passato piu di un ora e li tengo a 100, e normale? puo essere che sia poco allenato? poi mentre giocavo mi sentivo mancare come se volessi svenire, ma era solo un apparenza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Vedo che in pochi mesi ha postato numerose richieste di consulto aventi per oggetto presunte malattie cardiache o soggettiva percezione di alterazioni della frequenza cardiaca. Mi associo ai consigli che Le sono stati dati nelle precedenti occasioni circa l'opportunità di una visita specialistica cardiologica "dal vivo" nel corso della quale Le verranno consigliati gli approfondimenti strumentali eventualmente ritenuti necessari, così come eventuali consulenze specialistiche di altre branche.
E' infatti totalmente inutile continuare a sottoporre quesiti più o meno simili non dando seguito alle risposte ricevute. Anzi, è abbastanza frequente che su questo Sito tali ripetute richieste di consulto vengano respinte.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi dottore, o posto la domanda in maniera errata, e piu un dubbio che credo che sia normale cioe che varia a persone, cioe dopo un allenamento intenso e normale che la frequenza cardiaca rimanga alta per ore? io credo di si perche credo che l'organismo abbia bisogno di quella frequenza per recuperare. invece tutti mi dicono che o qualke problema.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Visto che è così attento e sensibile circa la sintomatologia cardiaca, non stia a sentire ciò che si dice in giro e se ha qualche dubbio si rivolga ad un medico che possa visitarLa "dal vivo".
Evidenziare la presenza o meno di un "problema" è infatti compito del medico, in questo caso dello specialista cardiologo.
Cordiali saluti