Utente 196XXX
Salve se potete leggere i miei precedenti scritti, sono abbastanza ipocondriaca ma ho i miei motivi, in questa sede volevo chiedere, circa tre anni fa ho fatto un holter cardiaco, un ecodopler e una visita cardiologica con risultato: isolate extrasistole sopraventricolari, aritmia fasica respiratoria, il mio medico disse che non era niente di grave, e finì ora che ho tanti mali, ho scritto in reumatologia, endocrinologia, (ho una tiroidite cronica), insomma ho scritto un pò ovunque, qui volevo chiedere le extrasistole mi vengono raramente rispetto a prima, solo che ultimamente sento un cosa strana al petto sul lato sinistro, non dolore forte, ma non so descrivere diciamo una fitta, ho l'affanno, faccio palestra e quando lo faccio mi affanno ma non mi sento battere il cuore, cioè se metto la mano il cuore batte ma io non lo sento, è come se non ce l'avessi, i battiti sono sempre sui 90, mentre prima avevo 100 104, ho paura che si tratti di un'aritmia, cioè bachicardia, o peggio, a parte tutti i sintomi che in questa sede, non vi interessa, potrebbe trattarsi di questo? Grazie per l'attenzione. Buonasera.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io penso sinceramente che lei non abbia bisogno di un cardiologo ma di qualcuno che possa risolerle questi problemi di ansia che traspaiono da ciò che scrive, e quindi uno psicologo od uno psichiatra.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Già vado dallo psichiatra, ho risolto diciamo "risolto" le cose mentali, ma fisicamente sto ancora male, mi aspettavo questa risposta da lei, grazie cmq, buonasera.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La mia risposta non era per sottovalutare i suoi sintomi, ma per dare loro un nome e cioè di sindrome ansiosa.
Ogni soggetto normale non sente il proprio battito e la sua frequenza cardiaca non è bradicardica, ma lal contrario lievemente tachicardica, come si addice ad una persona che sta lottando con l ansia.
Le sensazioni di fitte al torace, inoltre, non hanno miniimammente le caratteristiche del dolore anginoso.
Si tranquillizzi pertanto
Cordialmente.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora per la sua risposta, ma mi può dare la definizione di ansia? Io non ho ansia, penso che l'ansia sia agitazione, batticuore, imminente paura di un evento, io non ho questo, per sindrome ansiosa poi? Tutti mi dicono che somatizzo, ma come ho scritto tante volte io non posso somatizzare cose che si vedono e che vedono anche gli altri, ci può essere qualche malattia legata al cuore che può portare a tutti i sintomi che ho io? Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Da ciò che lei scrive non mi pare che lei abbia problemi di cuore...lei segnala qualche extrasistole sopravenicolAre ed una frequenza leggermente più elevata della norma.
Ritengo quindi, con tutti i limiti del mezzo telematico, che lei non debba preoccuparsi di alcunché.
arrivederci
Cecchini
[#6] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
No io non mi riferisco solo a questi sintomi, ma tanti altri, oltre a questi che sono:affanno, dolori muscolari, dolori alle articolazioni, tiri al braccio sinistro e destro, vene delle braccia e delle gambe più marcate, più evidenti, mani gonfie a arrossate, diarrea da otto mesi, parodontite, denti anneriti, unghie gialle delle mani e dei piedi, ho fatto tanti esami, tutti negativi ho una tiroidite cronica ma l'endocrinologo mi ha detto che non c'entra con i miei sintomi, adesso sto aspettanto il risultato degli esami ena, ana, ama, asma, pcr, mucoproteine, anti dna nativo e anti centimero, nell'attesa di questi esami ma anche prima di sapere di doverli si sono presentati questi disturbi al cuore, grazie per la sua risposta buonasera.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non mi pare che lei abbia problemi di pertinenza cardiaca.
Con questa la saluto
Arrivederci
Cecchini
[#8] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Di pertinenza cardiaca no, ma sicuramente altri problemi si, voglio chiederle una cosa, mettiamo il caso che io risultassi positiva agli anticorpi anti nuecleo ana, ena, anti dna nativo e anti centimero, ci sarebbe una probabilità molto di avere malattie autoimmuni tipo les, sclerodermia, poliomisite e queste possono coinvolgere anche il cuore, mia mamma aveva una connettivite diventata poi poliomisite e poi come è morta? Con u arresto cardio respiratorio, queste malattie possono coinvolgere anche gli organi interni o no? Mi scusi buonasera e grazie per la sua attenzione.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quando risulterà positiva a quegli esami avrà il diritto di preoccuparsi. La maggior parte della popolazione mondiale non fa quegli esami e vive benissimo.
Lei ha delle preoccupazioni patologiche, e deve essere curata in questo senso.
Arrivederci
Cecchini
[#10] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Questi esami insieme a tanti altri mi sono stati prescritti dal gastroenterologo per il fatto della diarrea persistente, non li ho fatto a scelta mia questa volta, cmq domani devo ritirarli, eh chissà. Buongiorno.