Utente 166XXX
Salve,
sono una ragazza di 21 anni, e da 4 anni soffro di unghie incarnite,
premetto che ho sempre avuto la brutta abitudine di tagliare le unghie cortissime.
Da un paio d'anni mi si incarnisce sempre l'unghia dell'alluce, mi diventa la parte laterale rossa mi fa male se poggio l'alluce per terra. Almeno una volta al mese per questo motivo vado da un'estetista che dice di aver preso l'attestato da podologa, (a quanto dice prima non c'era bisogno della laurea) ogni volta non fa altro che farmi mettere il piede a mollo nell'acqua calda e poi mi taglia l'unghia di lato quasi fino alla base, mi mette l'aureomicina dove resta il buco, anche se non ho né pus né infezione eccetto il rossore, e me lo riempie con il cotone idrofilo. Ogni mese appena l'unghia cresce si incarnisce e ricomincia tutto da capo...
Cercando su internet ho letto che è sbagliato tagliare l'unghia, ma che anzi bisogna farla crescere e tenerla sempre lunga e quadrata.
Vorrei sapere se ormai è troppo tardi per far crescere l'unghia normalmente oppure se c'è un modo per farla crescere senza farla incarnire e quindi fargli superare il punto critico, senza bisogno di ricorrere alla chirurgia.
Ho la brutta impressione che quest'estetista invece di risolvermi il problema definitivamente non me lo risolve così ci vado ogni mese a pagamento...
Vi ringrazio in anticipo per qualsiasi vostra risposta.
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
intanto la prima raccomandazione: eviti che un'estetista intervenga su una problematica di pertinenza esclusivamente Medica!!!
Per le prossime settimane dovrà avere la pazienza di far crescere l'unghia, che potrà essere tagliata evitando gli angoli. Calzi scarpe comode, evitando modelli stretti. Se il problema dovesse ripresentarsi allora sarà necessaria una valutazione specialistica Chirurgica.
Cordialmente.
[#2] dopo  
Dr. Luca Leva
40% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
in questo caso dovrebbe recarsi da un medico e non ad un'estetista.
Spesso sono necessarie delle piccole incisioni nella zona cutanea dove l'unghia va ad incarnirsi insieme ad altri presidi.

Le consiglio di rivolgersi ad un chirurgo plastico in modo che possa visitarla e effettuare il trattamento migliore per la sua problematica.

Saluti,
[#3] dopo  
Dr. Stefano Pau
28% attività
8% attualità
16% socialità
LEINI' (TO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2011
Buongiorno,
aggiungo a quanto detto correttamente dai miei colleghi che vi sono dei presidi che aiutano l'unghia a crescere nella direzione corretta evitando l'incunearsi nella cute. Questi presidi, oltre ad altre numerose tecniche conservative, vanno però utilizzati da personale esperto.
E' quindi assolutamente necessario ricorrere ad un podologo, che se bravo ed esperto, oltre che dotato della indispensabile laurea triennale, può riuscire a risolverle il problema.
Sarà poi lui che, se serio e preparato, la indirizzerà al chirurgo se il suo caso lo richiedesse.
Se non dovesse riuscire a trovare una figura professionale di questo tipo, prima di sottoporsi nuovamente a tentativi dolorosi ed inutili, le consiglio vivamente di ricorrere ad un chirurgo plastico di sua fiducia.
A disposizione per ulteriori chiarimenti.
[#4] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
è importante escludere la presenza di infezione cronica, Spesso infatti, l'unghia incarnita è accompagnata da un granuloma reattivo che è appunto un'infezione cronica. In questi casi bisogna procedere alla rimozione con un piccolo intervento in anestesia locale. Successivamente bisogna consentire che l'unghia ricresca in maniera adeguata. Un buon sistema è l'utilizzo di piccole sondine scanalate di silicone che permettono, appunto, di mantenere lo spazio tra letto ungueale e unghia sufficentemente aperto.
saluti
[#5] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per le Vostre risposte,
no non ho nessuna infezione fortunatamente,
seguirò il vostro consiglio, mi farò consigliare un bravo podologo dal mio medico curante, e poi vedrò se a suo parere ho bisogno di sottopormi ad una visita specialistica da un chirurgo plastico, o se lui stesso può risolvere il problema...
Rinnovo i miei ringraziamenti,
Saluti