Utente 535XXX
Buongiorno e auguri a tutti!
Ho visto il vostro sito e vi faccio i complimenti.

Ho una questione da porvi che alcuni vi hanno in qualche modo già posto, ma senza specificare alcuni dettagli che io sento l'esigenza di dirvi.

Il mio ragazzo qualche hanno fa ha avuto una lacerazione naturale del frenulo durante un rapporto . Ha poi applicato le oppurtune medicazioni seguito da un medico. Quando raggiunge l'erezione non ha comunque un completo scappucciamento del glande e per effettuarlo bisogna far piano perchè ha un po' di fastidio (solo dopo il primo scappucciamento).
In particolare quando sta per raggiungere l'orgasmo durante la masturbazione e negli istanti successivi presenta una forte sensibilità del glande che praticamente non può essere toccato.
In generale Il glande tende a rimanere coperto. Credo che questo sia relazionato al fatto che inoltre (ed è qui il problema) non riesce a raggiungere l'orgasmo con la penetrazione (ma solo manualmente). Dopo un po' infatti sente il glande sensibile e non possiamo continuare nel rapporto, ma deve continuare "a mano".
Ha inoltre un'altra particolarità che credo si chiami eiaculazione retrograda (non ha sempre fuoriuscita di sperma all'orgasmo, ma anche magari dopo).
Sicuramente ci rivolgeremo ad uno specialista, ma mi sapreste dire di che tipo di specialista e se nel frattempo possiamo fare qualcosa per il o entrambe le cose?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Molto probabilmente è presente una fimosi (cioè un restringimento del prepuzio) responsabile di tutti i disturbi riferiti) a volte può essere utile l'applicazione di creme emollienti, ma spesso si rende necessario un intervento di asportazione parziale o completa del prepuzio (postectomia o circoncisione )

Cordialità

M. Castiglioni
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,
il problema del suo ragazzo, ovvero una ipersensibilità della mucosa del glande al tatto o agli sfregamenti, è un fenomeno che spesso si associa ad una fimosi.
Il mio consiglio e' di farsi vedere da uno specialista andrologo o urologo, considerare la circoncisione come unica scelta, magari accompagnata da piccoli fastidi locali postoperatori, capace di restituire una sensibilità normale
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Utilissimo per il suo ragazzo il consulto andrologico venereologico.

Cari saluti
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo, ROMA