Utente 429XXX
Buonasera,
Vi rigranzio anzitutto per la vostra cordialità.
Sono un ragazzo di 33 anni,volevo porgervi un problema,di cui sono stato affetto nell'ultima settimana,mi è spuntata una bolla sul tronco del pene lato destro,quasi vicino alla vena.
La bolla si è presentata rossa come un brufolo duro e mi portava del dolore se la toccavo,dopo due giorni ho provato a toccarla ed e uscito del pus come nei brufoli.Sono andato dal mio medico e mi ha detto di mettere della gentalyn beta e vedere se essa si sarebbe riassorbita.Ora in settimana sono stato fuori casa,la bolla sembrava asciugarsi ma una sera la ritrovo più gonfia e premendola mi e uscito del pus con sangue dietro e mi faceva nel fratempo male. Da premettere che fa più male con il pene in erezione.
Ora sembra meno gonfia e piu asciutta ma al tatto resta sempre una superficie un po più dura.
Da premettere che io non ho rapporti occassionali,perchè sto da un po di anni con una ragazza fissa e in passato solo rapporti protetti ma non occassionali.
Ricordo che in passato ebbi una simile bolla tipo brufolo e alla fuoriuscita del pus come nei brufoli dopo qualche giorno si riasciugo del tutto.
Volevo precisare che io ho sofferto di prostatite infiammatoria per 4 anni e ho fatto delle cure per diverso tempo e dei controlli specifici in clinica. A volte ho del bruciore e più flusso di urina,cioè urino più spesso e limpido,ma penso che questo non c'entri.
Purtroppo inquesti giorni ho vissuto questi momenti un pò di pessimo umore e preocupazione per paura che questa bolla fosse data dalla temibile sifilide o altra malattia venerea come candida o altro,tanto da farmi prescrivere le determinate analisi dal mio medico per controllare il tutto che ora farò.
Purtroppo questo mio malumore mi si sta ripercuotendo anche nel mio rapporto con la mia compagna,mi sento tanto preocupato e non vorrei dare problemi salutari alla mia compagna anche se ci sono rapporti protetti.

Scusatemi se mi sono dilungato,spero potete darmi una risposta alle mie preocupazioni e spero che sono solo ciò

Cordiali saluti allo staff medico.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

non esiti a fare gli esami che ha già previsto.

intanto deve rivalutare la situazione circa la sospetta prostatite visti i nuovi sintomi..

il contatto con il medico le servirà se c'è il sospetto concreto di prostatite.
sembra che la bolla attualmente si stia riassorbendo.

riveda il tutto con il medico di fiducia.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2007
Buonasera,

La ringrazio tanto per la risposta.

Volevo ancora chiederle,ma potrebbe essere la sifilide come malattia?

Ho anche una semplice ciste?
Il mio medico pensava ha ciò,visto il tipo di bolla anche perchè essa non presenta una parte aperta al centro mola come nella sifilide .

Mi sento molto preocupato.

Grazie tante.

cordiali saluti.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

per la sifilide basta fare gli esami del sangue.

giusta intuizione.

cordialità