Utente 837XXX
Egregio Dottore,

Buon giorno.

Volevo gentilmente chiederle un parere riguardo a un piccolo problema (se si può definire così) che mi capita ogni tanto di notte mentre dormo.

Premetto che son un tipo piuttosto ansioso, e quest'ansia mi ha accompagnato per tutta la vita, ma crescendo è diminuita parecchio.

Ogni tanto, mi sveglio durante la notte con i batitti cardiaci piuttosto accellerati, li sento perchè mi metto le due dita nel polso, pero poi se mi giro o mi alzo, all'improvviso diminuiscono e il battito ritorna lento.

Sono battitii regolarissimi, nel senso che anche se sono accellerati hanno un ritmo ben preciso, e questo mi capita sopratutto quando vado a letto dopo aver cenato o se ceno parecchio, tanto che son quasi sempre accompagnati da un pò di mal di stomaco.

Naturalmente l'ansia mi ha spinto a fare eletro e eco e non è risultato nulla, ne ora ne in passato, ho fatto anche l'eleltro sotto sforzo, ma quando descrivo le mie sensazioni al medico o al cardiologo che mi conosce praticamente da quando son nato, si mette a ridere e dice di rilassarmi.

Visto che lei non mi conosce speriamo non mi da la stessa risposta.

Volevo cortesemente sapere se è normale un ritmo del cuore in certi momenti veloce che ne giro di un secondo rallenta all'improvviso per poi magari iniziare a battere veloce e da cosa può capitare in assenza di patologie.

Può essere un problema di digestione?

Non so come spiegarlo, ma spero di essermi capito bene.

La ringrazio cortesemente e le auguro buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La frequenza cardiaca si modifica di momento in momento adeguandosi non solo allo sforzo o alla posizione (se si sdraia aumenta il ritorno venoso e pertanto la frequenza aumento di un poco), ma anche agli stati di ansia. Quindi, a ragion veduta, le suggerisco di non preoccuparsi assolutamente
arrivedeerci
cecchini
www.cecchinicuore.org