Utente 108XXX
Buongiorno dottori volevo esporre un problema riscontrato ieri sera. Premetto che in questi ultimi giorni non ho più avuto tachicardie però da ieri sera ho incominciato ad avercele con un battito un po' accelerato regolare. Di preciso non so quanti battiti al min faccio però me li sento un po' accelerati solo se metto le dita vicino al collo anche perché non ho palpitazioni, affaticamento ecc. In questi ultimi 3 giorni però mi è venuto un mal di gola allucinante e quindi sto sotto cura di un antibiotico KLACID. Infatti questa tachicardia si è presentata la notte in cui stavo peggio, forse mi era salita anche un po' di febbre. Il giorno dopo ho provato a misurarmi la temperatura e avevo 37,2. Io ho pensato che questa tachicardia mi è venuta o per colpa del raffreddore o per colpa di questa febbricola dovuta all'influenza. Cosa ne pensate dottori?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
come da lei intuito, è fenomeno del tutto fisiologico un lieve incremento della frequenza cardiaca all'aumentare della temperatura corporea.
Stia serena e resti sotto controllo medico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta dottore. Quindi anche con 37 di temperatura ci può essere un po' di tachicardia?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Certamente si
[#4] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la tempestiva risposta dottore.
[#5] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
Dottori aggiungo adesso che ho provato a misurare le pulsazioni e le ho tra gli 80 e i 95 battiti al minuto. Il bello è che ormai il raffreddore mi si è quasi calmato e i decimi di febbre incominciano a scendere a 36,8, non sono neanche agitato e ho questi battiti accelerati. Come sempre prendete spunto dai miei consulti precedenti.
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Se non si supera i 100bpm, in medicina non si parla di tachicardia.
QUINDI è TUTTO nella norma.
Saluti
[#7] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta, comunque i 100 battiti li ho raggiunti e superati di poco per poi scendere subito qualche tempo fa però ero molto agitato. Comunque carissimo dottore se dovessi avere qualche cosa al cuore il sintomo di tachicardia dovrebbe perdurare sempre oppure compare e sparisce, compare e sparisce? La ringrazio per la risposta e per la disponibilità.