Utente 849XXX
Gent.li medici,sono una ragazza di 24 anni e vorrei alcune delucidazioni per quanto riguarda la crescita dei capelli; in particolare mi chiedevo se nel periodo che intercorre tra la perdita di un capello e la crescita di uno nuovo nello stesso bulbo, possa far percepire al tatto una minore quantità di capelli; e inoltre, una carenza di ferro può far indebolire e perdere più capelli?
grazie
cordiali saluti







Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente il ricambio dei capelli, così come per i peli, fase telogen per il capello "che casca", fase anagen per il capello "che cresce", mi si passi i termini virgolettati non proprio medici ma più facili da comprendere, avviene con le due fasi che sono la seconda consecutiva alla prima,naturalmente il capello appena "spuntato" è più corto rispetto a quello "cascato" e la percezione perloppiù visiva è quella di un maggior diradamento.Attenzione però a non confonderlo con la miniaturizzazione in gioco nella calvizie poichè in questo caso sia i capelli in telogen che quelli in anagen rispetto a quando la miniaturizzazione non c'era presentano un diametro ed una lunghezza minori Per quanto riguarda gli stati carenziali(vedi anche sideropenia) vanno sempre corretti per non incorrere in quello che è denominato telogen effluvium, in parole, povere una maggior quantità di capelli che "cascano" rispetto alla quota fisilogica durante la giornata (questa condizione è però correggibile colmando lo stato carenziale)
Cordiali saluti