Utente 173XXX
Lo scorso Gennaio mia madre è stata ricoverata in ospedale a causa di un orticaria angioedema molto violenta e resistente agli antistaminici,durante il ricovero è stata sottoposta a innumerevoli esami per escludere che potesse essere in atto una vasculite,o altre patologie autoimmui,gli esami non hanno rilevato niente di significativo e neppure le prove allergiche a cui si è sottoposta nei mesi successivi. Alcuni giorni fa tuttavia, si è sottoposta ai markers per l'epatite ed è risultata positiva agli anticorpi della A. Allora visto che lei è diabetica ed ha anche avuto problemi di tiroide, ho iniziato a sospettare che potesse trattarsi di epatite autoimmune,anche perchè ha gli occhi tendenti al giallo. Così le ho fatto ripetere la transaminasi, e gli anticorpi specifici: ANTI-NUCLEO, ANTI-MITOCONDRI, ANTI-MUSCOLO LISCIO,ANTICELLULE PARIET.GASTRICHE,ANTI-LKM. L'esito delle analisi è stato complessivamente negativo, tuttavia il risultato LKM è 9,21 NEG < 15 U/ml . Non so come vada interpretato e sopratutto a quali altri esami si potrebbe sottoporre per escludere l'eventualità di questa patologia?? Il mio medico curante non sa indirizzarmi.
Ringrazio anticipatamente per la disponibilità chi mi potrà rispondere.
Cordiali Saluti.
[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
con gli esami tutti nella norma (LKM compreso) non c'è motivo di pensare che Sua madre debba avere un'epatite autoimmune, pertanto manca l'indicazione a procedere con ulteriori accertamenti. Verosimilmente soffriva/soffre di una forma di orticaria cronica idiopatica o autoimmune per la quale non sono state rilevate associazioni particolari. Si tratta di una condizione comunque relativamente frequente, della quale non c'è da meravigliarsi; deve solo essere trattata a dovere per normalizzare la qualità di vita.
Saluti,