Utente 215XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni e per via di un quinto molare del giudizio nell'arcata inferiore il mio dentista ha richiesto una tac per poter avere un quadro più dettagliato della situazione. Riporto quanto scritto nel referto della tac: "L'odierna indagine TC conferma la presenza di IV molare sovrannumerario a livello dell'arcata inferiore destra. Il III e IV molare di destra appaiono parzialmente inclusi nell'osso alveolare, ma mentre le radici del IV molare presentano solo lieve contatto con il tetto del canale del nervo mandibolare omolaterale, le radici del dente 4.8, di contro, ne determinano compressione e riduzione del calibro".
Dalle immagini si nota che il molare di mezzo è praticamente chiuso superiormente dall'ultimo molare e dal molare del giudizio in più e ha le radici ad uncino.
Il mio dentista purtroppo non potrà ricervemi prima delle prossima settimana, in tanto che ciò avvenga vorrei chiedervi, se attraverso le informazioni fornite, potreste dirmi se si renderà necessaria l'estrazione del molare in più o di entrambi i molari del giudizio, o se eventualmente ciò non sia possibile per via del contatto con il nervo.
Vi ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
la sua condizione davvero singolare di presenza di un nono dente in emiarcata è complicata dal rilievo della TC scan dello stretto rapporto tra radici del dente del giudizio vero e nervo alveolare inferiore: entrambi sono in inclusione ossea ed impediscono una corretta eruzione del secondo molare.
La sua condizione prevede la visita odontoiatrica per mettere insieme sia i dati clinici che quelli forniti dalla TC per redigere un piano terapeutico che tenga conto dei diversi problemi presenti nell'emiarcata.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Paolo Magnanelli
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
come certamente immaginerà, non è possibile fare diagnosi via web e sulla base del dsolo referto TAC da Lei riportato; tale onere spetta esclusivamente a chi ha la possibilità di visitarLa e valutare, se ci sono le eventuali indicazioni all'estrazione.
Certamente i rapporti anatomici evidenziatidalla Tac tra le radici dentarie e il canale mandibolare rendono l'eventuale estrazione più complessa( evidentemente il nervo è una struttra nobile da preservare ) ma, in genere, nulla che in mani esperte, non possa essere fatto.
Si affidi al suo curante, ne parli approfonditamente in maniera tale da essere consapevole della terapia propostaLe e dei suoi eventuali rischi.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sarebbe anche utile sapere se ci siano motivi clinici che indicano la necessità di intraprendere delle estrazioni di questi denti (III e IV molare).
Saluti
[#4] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Vi ringrazio per le risposte e aggiungo che io non ho avuto alcun fastidio ne' alcun dolore (neanche per quel che riguarda il dente del giudizio nella parte sinistra, completamente uscito senza alcun dolore o altro). Ho portato l'apparecchio ortodontico per 5 anni (sino all'età di 15 anni), e ho sempre avuto molta cura del miei denti. L'unico fastidio, per quel che riguarda la bocca, mi è dato da una specie di blocco della mandibola, che purtroppo non mi permette di aprire completamente la bocca. Tale problema (che, mea culpa, non ho ancora fatto presente al dentista) potrebbe ricollegarsi alla presenza di un quinto dente del giudizio?
Grazie ancora.