Utente 178XXX
Buonasera, sono la mamma di una bambina di 7 mesi alla quale è stata diagnosticata alla nascita la malformazione dell'ano anteriore. Venne visitata dal chirurgo dell'ospedale dove è nata e mi disse che era tutto a posto e quella sarebbe solo stata una sua caratteristica.
Fino ad oggi non ha avuto nessun tipo di problema, ha sempre fatto la cacca in modo regolare e tranquillo e crescendo l'ano che prima si trovava quasi dentro alle grandi labbra è sceso ed ha assunto l'aspetto di uno normale. Da quando ho cominciato lo svezzamento mi sono accorta xò che con le feci + solide fatica un po' e piange x lo sforzo. La cosa che poi mi è sembrata un po' strana è che le feci escono sottoforma di striscia, come se uscissero da una fessura e non da un buchino tondo per capirsi. In più mi sono accorta di non riuscire a metterle le supposte perchè proprio non entrano.
Ne ho parlato con il pediatra che per sicurezza mi ha fatto prendere un appuntamento con un bravo chirurgo pediatrico. Nel frattempo ho spiegato allo stesso chirurgo la sua situazione e ho allegato una foto e lui mi ha subito risposto che serve un intervento chirurgico di spostamento e ricostruzione dell'ano e ha aggiunto che il suo non rientra nel 'semplice' ano anteriorizzato ma viene definita fistola perineale (la variante meno grave di atresia ano rettale).
Ora io sono preoccupatissima in attesa che la veda tra due settimane e mi dico che se fino ad ora non ha avuto problemi forse l'intervento, tra l'altro così complesso, non sarà azzardato?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
227872

Cancellato nel 2015
Gentile Signora,
l'ano perineale anteriore o fistola perineale rappresenta effettivamente una variante minore del complesso di malformazioni che vanno sotto il nome di agenesia ano-rettale. Essa comporta spesso una stipsi ostinata, che può dipendere sia da una vera e propria stenosi o restringimento dell'ano, sia dal decorso più angolato che assume l'ultimo tratto dell'intestino.
L'indicazione all'intervento è legata all'entità dello spostamento anteriore dell'ano ed al grado di stenosi e potrà essere valutata solo con la visita dello specialista.
Cordiali saluti