Utente 198XXX
Ho un nipotino di 5 mesi che subito dopo il primo mese presentava la sacca testicolare rigonfia presumibilmente piena di liquido per mancata chiusura dei canali.
E' stato visitato dalla Pediatra che ha suggerito un consulto chirurgico pediatrico e il Chirurgo dopo una ecografia,ha diagnosticato inizialmente la presenza di residuo embrionale e la salita del testicolo,orientandosi comunque su un intervento chirurgico.Dopo una seconda visita a distanza di un mese circa,ha rilevato a suo parere l'assenza o non visibilita' del testicolo destro,invitando ad eseguire una ulteriore ecografia con un ecografo di nuova generazione.In data odierna e' stata eseguita l'ecografia e lo specialista ha parlato di testicolo atrofizzato e spostato all'interno dell'addome.E' rimasta in piedi l'ipotesi di un intervento certo,da eseguire dopo i primi 10 mesi di vita.
Ora mi domando!Non sara' il caso di eseguire altri accertamenti anche di tipo ematico o genetico e rivolgersi magari a un Urologo pediatrico o Andrologo (ho letto sul sito alcune risposte di Vostri Medici in merito a un caso che potrebbe assimilarsi a questo,ma in quel caso il testicolo era rimpicciolito seppur atrofizzato).Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente
da quanto ci spiega sembrerebbe trattarsi di un testicolo ritenuto e poichè una discesa nella borsa scrotale può avvenire spontaneamente nei primi tre /sei mesi d’età, la valutazione va ragionevolmente posta dopo tale periodo.

La cosa importante è che il testicolo si posizioni nella borsa scrotale che è deputata a mantenere i testicoli a basse temperature con i vari meccanismi di cui è dotata. Nell’uomo la temperatura a livello scrotale è di 33°- 35° e di 37° in addome. Il testicolo a temperature più alte, subisce delle alterazioni lievi a partire dal sesto mese e gravi a partire da quarto anno di età e quindi la strategia terapeutica va impostata sul fatto che entro il quarto anno di età i testicoli debbono essere obbligatoriamente in sede scrotale.

Gli esami strumentali che possono aiutare sono l'ecografia, la TAC e la risonanza magnetica.

La terapia può essere ormonale o chirurgica. Poichè le alterazioni testicolari più precoci compaiono dopo il sesto mese e si protraggono in modo non rilevante fino al 3° e 4° anno l’epoca migliore per l’intervento chirurgico è quella che va dal dal sesto mese al secondo anno di età. Tale evento deve essere ovviamente valutato dallo specialista di riferimento (pediatra con competenze chirurgiche e/o andro-urologo).
Cordilai saluti
[#2] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Prendo atto di quanto da Lei risposto in merito al caso da me portato all'attenzione,e la ringrazio sin d'ora.Poiche' oggi sono in possesso dell'esito della ecografia eseguita il giorno 8/11 vorrei riportarne integralmente il testo:
"Ecografia inguino-scrotale":
Testicolo destro non evidenziato;al suo posto e' presente una piccola formazione cistica di circa 4-5 mm.con pareti ispessite,riferibili verosimilmente a residuo atrofico ( l'opzione di idatide del Morgagni e' meno probabile per la posizione intrascrotale bassa dello stesso ---trattavasi di ipotesi di responso visita chirurgica del 05/08).
Tale residuo e' alloggiato nella cavita' a fondo cieco che mette in comunicazione lo scroto con l'addome,anch'essa ampia e a fondo cieco (cisti del funicolo?).
A sinistra presente un modesto idrocele che pare comunicante con il canale inguinale;il testicolo omonimo,esente da lesioni,misura 17-18x7x10 mm.
Dettto questo Lei pensa che la Tac possa evidenziare il problema meglio della ecografia?
Grazie
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo

ogni esame strumentale ha un suo effetto diagnostico se visto direttamente e comunque deve essere confrontabile attraverso delle immagini. Purtroppo dalll'esame proposto esistono solo parole come "verosimilmente - pare - cisti del funicolo? " che già denotano una nota di incertezza. Solo lo specialista che ha visitato il suo nipotino è in grado di consigliarla per il meglio.

Cordialità