Utente 228XXX
MIO nonno ha 83 anni ex fumatore (non fuma da quasi un anno), ed in seguito a sintomi come tosse persistente,difficoltà a respirare (affanno)e nell'espettorare piccole macchie di sangue, la mia famiglia ha provveduto con una radiografia del torace e una TC CON M.D.C.
quest'ultima ha dimostrato:
a destra,presenza di assai estesa area di addensamento con caratteri di eteroplasia associata a fenomeni alveolitici e linfagitici, e con ampia invasività ilare e mediastinica ,alla cui costituzione partecipano fenomeni di atellettasia su base bronco-ostruttiva e dai quali non facilmente dissociabile appare la formazione primaria,verosimilmente localizzabile in sede ilare,a profili irregolari e del diametro massimo di oltre 70mm ,determinante l'ostruzione del bronco principale;concomita modesta falda di versameto pleurico reattivo omolaterale.
così poi è stato ricoverato in ospedale, dove però hanno deciso di non dargli nessuna cura, e quindi di dimetterlo.
la prego cortesemente di fornirmi qual ora ci fosse una speranza di poter intervenire con una qualsiasi cosa che gli permette non di guarire del tutto ,perchè lo so che è affetto da una brutta malattia ma quanto meno cercare di tenerlo in vita il + possibile e nelle migliori condizioni possibili.
in attesa di una sua risposta la ringrazio anticipatamente per l'attenzione prestata alla mia richiesta.
[#1] dopo  
Dr. Gianfranco Buccheri
28% attività
0% attualità
0% socialità
BORGO SAN DALMAZZO (CN)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
Gentile signore,
quello che eventualmente si può fare dipende da tanti fattori: le condizioni cliniche generali, lo stato di autosufficienza, la presenza di altre malattie importanti (co-morbidità), le capacità mentali del paziente, il suo grado di informazione oltre che la sua volontà di sopportare trattamenti relativamente pesanti in vista di un eventuale (modesto) beneficio futuro...
Inoltre, qualora il bilancio suddetto fosse buono o abbastanza buono, il caso andrebbe studiato ancora con altri accertamenti fra cui la TC dell'addome superiore e cerebrale, una valutazione di base della funzionalità respiratoria e cardiaca, una broncoscopia con biopsie per esame istologico comprensivo di determinazione dell' EGFR.
Cordialmente,