Utente 536XXX
Egregio Dottore,

Mi chiamo Paola ho 26 anni e volevo esporLe il mio problema.
Due settimane fa ho avuto del sangue nelle urine e, andata al pronto soccorso, a seguito di una visita presso un medico generico, senza effettuare alcun tipo di esami, mi è stata diagnosticata una cistite che ho curato con una settimana di Urotractin 400. La settimana scorsa ho avuto il ciclo mestruale quindi non ho potuto verificare se avessi ancora del sangue nelle urine anche se avevo fastidio a vescica e reni. Ad oggi, visto che il ciclo è terminato, non vedo, per lo meno a occhio nudo, tracce di sangue. Il problema è che ora ho dolore ai reni specialmente quando mi sveglio al mattino (diciamo che durante il giorno a volte quasi non lo sento e quando c'è è sopportabile) e fastidio ogni tanto anche nella bassa schiena sotto i reni, ogni tanto alla vescica e a volte questo dolore ai reni mi provoca un cerchio che si irradia anche alla pancia. Ho avuto anche male alle gambe ma ora non lo percepisco (solo ogni tanto un lieve dolore sotto la coscia destra). La settimana scorsa, quando avevo meno male di adesso, il mio medico curante mi ha detto di effettuare esami di urine e urinocoltura una settimana dopo la fine del ciclo mestruale quindi devo aspettare ancora una settimana prima di effettuarli e ancora di più per avere l'esito. Ma visto che continuo ad avere questo dolore, posso aspettare ancora tanto?
Dovrei forse effettuare un'ecografia?

Chiedo a Lei la cortesia di un Suo consulto perché non vorrei sottovalutare il problema.

La ringrazio in anticipo per la Sua preziosa collaborazione e colgo l'occasione per porgerLe distinti saluti.

Paola M.
[#1] dopo  
Dr. Rodolfo Rivera
24% attività
0% attualità
0% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Gentile Paola
Da ciò che descrive servono degli accertamenti ematochimici, esami urine, urinocultura ed ecografie addome inferiore e renale + vie urinarie.
Consiglierei quindi di rivolgersi ad uno specialista.
Nel frattempo è consigliabile aumentare il volume urinario (almeno 2000 mL/die).
A Sua disposizione

Dr Rodolfo RIVERA
[#2] dopo  
Dr. Massimo Gai
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALASSIO (SV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Sarebbe utile eseguire subito una urocoltura (indipendentemente dal ciclo) e una ecografia addome sup e inf. L'esame urine e un controllo completo degli esami ematochimici potranno essere eseguiti in un secondo tempo. In ogni caso è necessario che lei venga visitata e valutata dal suo medico/nefrologo di fiducia.

Saluti