Utente 421XXX
Buongiorno,
vorrei, innanzitutto, esporVi il mio problema premettendo che, nei mesi estivi, ho seguito una cura finalizzata all'eliminazione di numerose colonie di enterococcus faecalis rilevate tramite un tampone endouretrale.. dopo circa 3 mesi ho effettuato due tamponi in due laboratori diversi e, finalmente, il risultato è stato negativo in entrambe. Nonostante ciò, a volte, il glande continua a prudermi (sebbene basti un lavaggio con acqua e sapone per far sparire il prurito) e a produrre dello sporco biancastro e, addirittura, quando il pene è in erezione, a volte, mi provoca del dolore e sembra quasi che la pelle subisca delle spaccature nella zona della corona del glande.. devo, inoltre, ammettere che il colore dello sperma non mi sembra più come quello di un tempo, in quanto, risulta essere leggermente giallastro e con delle particelle, visibili ad occhio nudo, che hanno la forma di tanti piccoli mitocondri, tutti ravvicinati tra di loro... scusate per la descrizione poco tecnica, ma purtroppo non sono molto esperto in materia.. potrebbe tutto ciò derivare da un'infiammazione della prostata o della vescica? E' solo una mia ipotesi.. lascio a Voi una risposta certamente più sicura e professionale della mia.. grazie in anticipo per la Vostra attenzione..

Alessandro, 24 anni, Firenze. (qui il mio precedente post http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=17585)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Lettore,non credo che vi siano relazioni tra l'episodio infiammatorio verificatosi in estate e curato con antibiotici e la sintomatologia riferita al glande che,a naso,potrebbe riferirsi ad una micosi.Circa le caratteristiche dello sperma,per Sua conoscenza,non é possibile che possa individuare dei mitocondri...ma Le concedo questa licenza ...poetica.Si rivolga ad un andrologo ed ad un dermatologo per chiarirsi le idee e risolvere al più presto i Suoi problemi,evitando il fai da te.Cordialità
[#2] dopo  
Utente 421XXX

Iscritto dal 2007
Grazie, innanzitutto, per la Sua risposta... tuttavia, non intendevo dire che nel mio sperma ho visto dei mitocondri, perché altrimenti avrei una vista davvero fuori dal comune, non crede?.. solo che ho notato tipo dei grumi che ricordano la forma dei mitocondri visti al microscopio.. comunque, essendo un giurista, La prego di perdonarmi per questo mio errore, ma, come già detto, non sono un professionista in materia.. mi recherò comunque al più presto da un andrologo, come da Lei suggerito, in quanto il "fai da te" non l'ho mai professato né praticato, sebbene resti tuttavia molto curioso e preoccupato riguardo a quello che succede al mio corpo e non diniego il parere di specialisti come Voi. Grazie e cordiali saluti!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Ci aggiorni sulla futura visita andrologica.Cordialità.