Utente 517XXX
Salve sono una ragazza di 23 anni da diversi anni soffro di mani e piedi sempre molto freddi anche in estate.Quando vado al freddo le mani diventano prima bianche e poi tendono al viola. Ora mi sono accorta che mi si gonfia una vena nel centro del dorso della mano che rimane quindi molto in superficie e mi dà come una sorta di prurito-fastidio nella zona.Io me ne sono accorta perché sono caduta e ho picchiato proprio quella mano e applicando il lasonil per diversi giorni mi sono accorta della vena. Non saprei dire quindi se anche prima della caduta era così.Spero di essere stata chiara.Ringrazio anticipatamente.
cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Con i limiti di un giudizio a distanza è possibile che l'evidenza di una vena della regione metacarpale, ove normalmente il sistema venoso superficiale è più visibile, sia stata richiamata in occasione del trauma, senza che essa rappresenti necessariamente una anomalia.
Quanto ai disturbi riferiti a seguito dell'esposizione al freddo, si tratta di una affezione di tipo funzionale, classificata tra le cosiddette "acrosindromi" e abitualmente genericamente associata alla cosiddetta sindrome di Raynaud, frequente in giovani donne e per lo più tendente alla spontanea attenuazione nel tempo. Solo in un ridotto numero di casi può far parte del corteo sintomatologico di malattie sistemiche (di tutto l'organismo) ad impronta reumatoide il cui sospetto va eventualmente vagliato dal Medico Curante mediante opportuni accertamenti ematochimici.
http://xoomer.alice.it/luciopiscitelli/Home.html