Utente 220XXX
Gentili Dottori,
da circa un mese accuso un dolore alla gamba destra, che parte da dietro il bacino,sembra un sintomo di nervo sciatico. nelle ultime settimane questo fastidio è divenuto più intenso e duraturo e oltretutto da più di una settimana accuso fastidio anche al testicolo destro, sembra come se tirasse verso l'alto. premesso che si da piccolo ho avuto il testicolo destro molto in alto attaccato quasi alla base del pene poichè appoggia interamente sul rafe perineale(linea scura) e ciò mi ha sempre comportato a dormire con un cuscino tra le gambe poichè senza di esso avevo difficoltà a trovare una posizione comoda. questo dolore può essere associato al presunto nervo sciatico e ai continui dolori alla schiena? al momento sono impossibilitato per una visita adrologica poichè nel mio paese non ci sono specialisti e ciò comporterebbe spostarmi nel più vicino centro a circa 100 km. concludo esponendo un altro problema che da 3 mesi cerco di curare e si tratta di condilomi acuminati. potrà sembrare una domanda stupida ma i condilomi possono contribuire ai fastidi sopra descritti?
cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro utente, la nevralgia di cui Lei sembra soffrire (alla gamba dx per intenderci), potrebbe essere responsabile anche del dolore al testicolo, ma non vi è modo di trovare soluzioni senza una visita reale. I condilomi, infine, non possono in alcun modo essere responsabili di tutto ciò, ma vanno curati (diatermocoagulati o quant'altro) al più presto. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

revisionando la sua storia clinica caratterizzata da condilomatosi recidivante è probabile che la dolorabilità testicolare dipenda da un'infezione che ovviamente solo una visita sarebbe in grado di apprezzare e quindi proporre una spermiocultura accompagnata o meno da ecografia. Si consulti con lo specialista che le sta trattando i condilomi e poi nel caso ci faccia sapere.

Cordialità