Utente 138XXX
SALVE, SONO UNA DONNA DI 49 ANNI E HO EFFETTUATO LE ANALISI DEL SANGUE PER CONTROLLARE IL TSH VISTO CHE STO' ASSUMENDO MEZZA PASTIGLIA DI EUTIROX 75. HO NOTATO PERO' CHE L'OMOCISTEINA E' LEGGERMENTE ALTA COSI' COME IL COLESTEROLO. MI DEVO PREOCCUPARE? LE ANALISI CITANO COSI' :
colesterolo totale 225
colesterolo hdl 92
colesterolo ldl 118
omocisteina 16
ft3 2.46
ft4 o.92
tsh 20.33

LA RINGRAZIO PER UNA SUA CORTESE RISPOSTA.
CORDIALITA'
[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, intanto posso rassicurarla sui valori del colesterolo: se Lei non è portatrice di altri fattori di rischio (ad es. ipertensione, fumo, obesità, diabete) e di complicanze vascolari (ad es. ischemia coronarica, lesioni aterosclerotiche nei più importanti distretti arteriosi, ictus cerebrale o pregressi TIA) , i valori di LDL (che sono quelli a cui ormai si riferisce la classe medica per la valutazione delle ipercolesterolemie) appaiono accettabili. Diverso è se invece Lei presenta una delle condizioni che ho elencato prima.
L'aumento del valore di omocisteinemia (in verità in Lei molto lieve) è stato associato spesso ad un maggiore rischio di eventi cardiovascolari, anche se negli ultimi anni il suo ruolo è stato molto ridimensionato. In genere una terapia a basse dosi di acido folico fa regredire questa condizione, anche se non è stato dimostrato che nei pazienti trattati in realtà siano effettivamente meno frequenti l'infarto e l'ictus (sono in corso molte rivalutazioni delle quali sapremo l'esito nei prossimi tempi). Sarebbe interessante conoscere la Sua familiarità su eventuali malattie cardiovascolari.