Utente 228XXX
Egr Dottori, Vi scrivo per su una serie di disturbi che avverto da tre mesi. Premetto che sono una persona molto ansiosa. Aggiungo che ho 32 anni, peso 45 kg per 159 cm, non fumo, bevo max un bicchiere di birra chiara al giorno, pressione media 120/75, non familiarità per patologie cardiache, lavoro sedentario, no sport costante, sposata con due figli. Ciò premesso ecco la sintomatologia: tachicardia (spesso mattutina o ad es. quando mi metto alla guida), stordimento, stanchezza, nodo alla gola (con talora fatica a deglutire), difficoltà a respirare (aggiungo che ho il setto deviato e spesso il naso chiuso). Questi sintomi si verificano non quotidianamente (ma quasi), talora insieme talora singoli, sono accentuati nei 10/12 gg precedenti il ciclo mestruale. Anche nei gg del ciclo (e fino a 2 gg dalla fine del medesimo) si verificano anche se con qualche variante: subentrano nausea e capogiri quando mi corico o alzo dal letto. In più, da 2 mesi ho un altro disturbo (quasi tutti i giorni): appena entro nella fase del dormiveglia e sto per chiudere gli occhi mi riscuoto di soprassalto, con sensazione di paura, mancanza di fiato e “tuffo” nel petto. Una sera (in cui ero molto agitata) ho avvertito anche per alcune ore numerose, credo, extrasistole. Ho fatto una serie di esami (alcuni prescritti dal medico curante alcuni in pronto soccorso dopo un malessere molto forte):
- ad un esame obiettivo (2 mesi fa): non turgore giugulare, addome trattabile¸ non edemi declivi, soffio sistolico 2-3/6 alla base cardiaca
- Due ecg: tutto nella norma
- Un ecocardiogramma: nulla di rilevante
- Un rx al torace (però un anno fa): cuore e grossi vasi nella norma, polmoni ok
- Esami del sangue (emocromo con formula leucocitaria, creatinina, sodio, potassio, glucosio, ferro, esami tiroide, proteina c reattiva): tutti i valori all’interno degli intervalli normali
- Visita ORL: tutto nella norma
- Holter cardiaco delle 24 ore (effettuato il 28/10): costante ritmo sinusale durante tutta la registrazione con FC compresa tra 49 e 160 bpm (media 80 bpm). Rari BESV singoli (10) e BEV singoli (57 evidenziati quasi totalmente di notte mentre dormivo). No pause patologiche (RR più lungo 1,39 sec). Evidenzio che anche la notte in cui l’apparecchio registrava ho avuto quei “risvegli di soprassalto” (quasi una decina) che ho citato ma in quel lasso temporale l’holter non ha evidenziato anomalie.
Data la sintomatologia, gli esami ed i relativi esiti, è possibile ascrivere i miei disturbi ad una patologia specifica oppure, come ipotizzato dal mio medico, è da riferire ad una sindrome ansiosa e quindi devo solo cercare di ridurre lo stress (magari anche facendo sport)? Per quanto riguarda l’holter, cosa si evince dal medesimo?
Vi ringrazio moltissimo per l’attenzione . Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
In base al suo scritto non si puo' che confermare l'ipotesi del collega. L'esame Holter di per se' non evidenzia alcunche'.
Stia serena.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto per la risposta celere e che comunque mi tranquillizza molto. Le auguro una buona serata
Grazie ancora