Utente 126XXX
Buonasera,il mio problema inizia diversi giorni fà quando accuso un leggero ma continuo fastidio al testicolo destro. Successivamente(dopo circa 2,3 giorni dal presentarsi di questo lieve dolore) noto che il mio sperma presenta un colore scuro,tendente al marroncino. Il volume eiaculato è molto abbondante perchè venivo da un lungo periodo di inattività sessuale di qualunque tipo. Tuttavia,successivamente a questo evento,per diverse volte cerco di fare in modo di ricontrollare il colore del mio sperma per vedere se sia schiarito a livelli normali. Dunque,in parole povere,mi accingo con varie pratiche a tentare di raggiungere l'orgasmo e noto il terzo sintomo strano: l'orgasmo viene anche raggiunto ma avviene con scarsissima eiaculazione,4,5 gocce al massimo di un liquido opaco e poco denso. Aggiungo che in passato,durante una visita urologica in seguito a dolore ad un testicolo,mi fu diagnosticata un'infiammazione della prostata ma non mi fu prescritto alcunchè. Volevo un parere su questa mia situazione,cosa fare e quanto può essere preoccupante? lo dico soprattutto perchè,avendo 24 anni non vorrei pregiudicare la mia fertilità e mi crea una certa ansia il fatto di non riuscire più ad emettere liquido seminale. aggiungo anche,se può essere utile,che presento anche una strana tendenza ad urinare spesso sebbene i volumi che vado ad urinare non siano così elevati. cioè sento stimolo come se dovessi fare molta pipì e poi ne faccio si,ma non molta come mi poteva sembrare dallo stimolo.
Ringraziando anticipatamente porgo i miei saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

visti di precedenti di prostatite, forse attualmente si sta riappalesando, sia con la presenza di minimi tracce di sangue nello sperma, sia con la tendenza ad urinare frequentemente, sia con la alterazione della percezione orgasmica.

è quindi opportuno tornare dallo specialista...di certo deve effettuare lo spermiogramma, magari anche un'ecografia testicolare e una visita andrologica.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta,immaginavo che l'iter fosse questo ma quel che mi chiedo è come faccio a fare lo spermiogramma (già eseguito in passato) se non riesco ad avere eiaculazione? credo che dalle 3-4 gocce che emetto sia difficile fare un esame....questa è la cosa che più mi lascia perplesso,non capisco perchè,dopo quest'evento di liquido seminale scuro,io non riesca più ad emetterne. Saluti
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile letttore,

le cause di questo fenomeno devono appunto essere ricercate.
di certo farà ricorso anche ad esami ecografici finalizzati alla ricerca di alterazioni delle vie seminali interne.

porti quello che ha già fatto e lì concorderà con lo specialista l'iter.


cordialità
[#4] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
dopo le varie visite mi è stata riscontrata un'epididimite. pur non avendo infezioni mi è stato consigliato CIPROXIN 1000mg per 1 settimana. sono al quinto giorno ma presento forte fastidio al tendine d'achille sinistro. il fastidio è marcato se cammino (sono zoppo) o se tocco il tendine con la mano. ho letto che può essere un'effetto collaterale e quindi domani non prenderò più,come prescritto sul foglio illustrativo. la domanda è quanto posso stare tranquillo? non vorrei rompermi qualcosa.....saluti
[#5] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2009
ah si....dimenticavo,prendere un'anti-infiammatorio può essere utile? (pensavo all'oki). grazie anticipatamente e arrivederci