Utente 229XXX
Buon giorno,
da qualche mese ho un fastidio localizzato nella parte sx della testa. Esattamente "all'attaccatura" della mandibola, dietro l'orecchio e "sotto" la mandibola. Come detto è un fastidio in pratica sento di avere qualcosa di estraneo dentro. Alla palpazione non noto nulla di chè, nemmeno dolore ma molto fastidio e nausea persistente. Il mio medico mi ha prescritto 2 RMN, per testa e collo. Eseguite il 9 Novembre. Questa sera mi hanno dato l'esito che riporto:

"RM DEL COLLO SENZA E CON MDC
Non prese contrasto di significato patologico, dopo infusione e.v di gadolinio.
Normale profilo dello spazio mucodso faringeo. Non tumefazioni della lingua, degli spazi buccali o nell'ambito ghiandole salivari.
Tumefazioni delle stazioni linfatiche, nelle tonsille palatined e nei livelli dcervicali superficiali e profondi.
RM MASSICCIO FACCIALE (per articolazioni temporo-mandibolari)
Riprese sagittali oblique e coronali, anche dopo apertura massimale delle fauci.
Normale morfologia e congruenza condilo-glenoidea. Normale collocazione delle strutture disco-menscali. Normale spessore dei tendini dei muscoli pterigoidei laterali. Nella ripresa durante l'apertura: Regolare l'escursione dei condili e l'interposizione condilo-meniscale. No alterazioni dei legamenti retro-discali."

Bene, prima della prossima settimana non potrò vedere il mio medico, la frase che mi preoccupa è
<Tumefazioni delle stazioni linfatiche, nelle tonsille palatine e nei livelli cervicali superficiali e profondi.>
Che significa!? Ho qualcosa di preoccupante!? secondo voi dovrei fare altri accertamenti!?
Premetto che prima di questo non ho mai avuto nulla. Sono anche donatore del sangue, nei referti mai trovato nulla di anomalo. Di fatto però ho ancora nausea a tutte le ore del giorno, sapore dolciastro in bocca e la sensazione di avere "qualcosa" dentro, nella zona sopra indicata.

Ringrazio tutti in anticipo per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
nella sede che riferisce lei dove la mandibola si collega al mascellare c'è un'articolazione ( ATM ) che in caso di processi infiammatori va studiata attraverso una valutazione clinica e se necessaria strumentale ( Rsm atm )
per il resto, per le altre tumefazioni sicuramente una valutazione clinica è indispensabile come pure un approfondimento con esami ematochimici che potrebbero essere consigliabili in virtù delle manifestazioni da lei riferite
sicuramente il suo medico, che la conosce meglio di noi e che può visitarla, saprà darle le indicazioni più opportune
fare una diagnosi via mail è impossibile
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 229XXX

Iscritto dal 2011
Buon giorno,
grazie per la risposta. Esami del sangue ne ho fatti prima della RMN, in cerca di infezioni, infiammazioni e per controllare la tiroide. Era tutto nella norma, emocromo ecc ecc... Per questo allora il medico mi ha prescritto la RMN, per approfondire.
La mia domanda è: con tumefazioni, cosa si intende!? potrebbero essere tumori, cisti o infiammazioni?

Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
in ordine inverso penserei
una ulteriore visita è indispensabile
cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 229XXX

Iscritto dal 2011
Buon giorno,

grazie mille, quindi come probabilità (per quello che si può dire tramite forum, lo so) non è "nulla di grave"!? nel senso non dovrebbe essere qualcosa del tipo massa tumorale!? se ci fosse il sospetto suppongo che già nel referto della RM si sarebbero sbilanciati di più, no!?

Con ulteriore visita cosa intende!? il medico lo vedo Lunedì, lei mi consiglia di sottoporre tutto anche a uno specialista!?

Grazie mille per l'attenzione
[#5] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
16% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Come detto dal collega una valutazione gnatologica è clinica. Una buona visita ci dice di più di qualsiasi RMN http://www.danieletonlorenzi.it/?p=79