Utente 164XXX
Buongiorno,
da agosto soffro di reflusso gastroesofageo trattato con omeoprazolo 2 volte al di e gaviscon.
Ho effettuato una gastroscopia con esito di gastrite acuta e colonscopia, entrambe con biopsie con esito negativo.

Mi sono accorto di questo problema non tanto perché avevo mal di stomaco ma perché ho iniziato a soffrire di tachicardie, capogiri, abbassamenti di pressione, forte dolore al petto.

I globuli bianchi insieme alla proteina c reattiva sono sono stati alti per un periodo, ma non hanno trovato la causa.

A distanza di mesi il mal di stomaco si è attenuato e non mi sembra di soffrire più di reflusso, anche per il costante utilizzo dell'omeoprazolo.

La tachicardia pero' è rimasta, al mattino presto, la notte o quando faccio la doccia.
Ho dovuto per forza smettere di fumare perchè ad ogni boccata era una sofferenza, mi mancava il respiro e ricominciava la tachicardia. Durante un ecocardiogramma mi hanno riscontrato bradicardico, con l'holter tachicardico. Con l'ecocardiografia non è risultato nulla di patologico se non un soffio funzionale.

Ho una pessima sensazione di inquietudine addosso, pertanto ho anche pensato potesse essere un problema di ansia, anche perchè ogni volta che cerco di addormentarmi ho la spaventosa senzazione di rischiare di svegliarmi più. Ho preso dello xanax senza aver alcun risultato, la situazione è rimasta invariata.

Pochi giorni fa a seguito di un tampone uretrale per del fastidio durante la minzione
hanno trovato l' Enterococcus Fecallis, non so se puo' essere collegato.

Mi devo preoccupare o è tutta una conseguenza del reflusso?
Ho questi dubbi perchè i sintomi mi sembrano esagerati.
Ci sono altri esami che dovrei fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
indubbiamente i suoi problemi, visto l'esito dell'ECG e dell'esame Holter, sembrano francamente dovuti al reflusso e ad uno stato ansioso. Ne parli con il curante, sull'eventualità di un test da sforzo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Ma è possibile avere questi sintomi anche senza il reflusso?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Si, perchè potrebbero esser legati ad una gastrite.
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno,
ho dovuto sospendere l'omeprazolo, la tachicardia, la difficoltà digestiva, la stipsi, l'ansia e la depressione sono migliorate notevolmente in una sola settimana.
Ovviamente il reflusso si è ripresentato, ma ho sostituito l'omeprazolo con il pantoprazolo che sembra funzionare meglio, con minori effetti collaterali.
Molto probabilmente non sopportavo il farmaco.

All'inizio la tachicardia sembrava svanita, ma spesso sento delle fitte alla schiena e ho una sensazione di pesantezza al petto accompagnata a dei dolori al braccio sinistra dove credo di avere un nodulo.
La cosa si accentua durante la doccia.

La gastrite è sicuramente ancora presente, ma perché si accentua questa sensazione al mattino o durante la doccia?