Utente 228XXX
Salve sono un ragazzo di 18 anni di corporatura abbastanza robusta, circa 1,78m per 73 kg. 15 giorni fa ho ricevuto un forte calcio, non affondato ma un colpo di frusta, in corrispondenza del centro della cassa toracica. Il dolore osseo e il livido sono scomparsi dopo pochi giorni, ma la sensazione simile a soffocamento provato sul momento torna un paio di volte al giorno. Questo mi insospettisce perchè non è continua nel tempo ma sopraggiunge inaspettata in vari momenti o movimenti non collegati tra loro ( ad esempio se piego il busto in avanti o la sera a cena) e permane per qualche minuto! Premetto di non essere una persona upocondriaca e lungi da me farne un problema esistenziale, desideravo tuttavia avere dei chiarimenti riguardo al dubbio che questa sensazione, simile all'impossibilità da parte dei polmoni di ESPANDERSI a pieno nel momento in cui raccolgono aria, come se la cassa toracica COMPRESSA dal colpo non sia riuscita a riprendere le sue dimensioni, mi fa venire. Non so se sia possibile la situazione da me pensata, ma è l'unica che mi viene in mente per spiegare questo fastidio visto che non assomiglia assolutamente al dolore che potrebbe provocare la rottura di una costola! Ci tengo a informarla che preferirei non recarmi presso il mio medico curante in quanto è il padre della mia fidanzata. Chiedo quindi gentilmente spiegazioni o maggiori informazioni riguardo questo dubbio. E nel caso in cui ne sia ammessa la fondatezza vorrei sapere se la cassa toracica sia soggetta a riprendere autonomamente le proprie dimensioni o meno, e, in tal caso, se ci sono esercizi che possano permettere alla struttura di " riespandersi" . Ringrazio in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
si faccia fare una lastra del torace anche in pronto soccorso se lo ritiene.
se fosse una frattura dello sterno o delle costole la terapia è solo il riposo e gli antidolorifici.

cortdialmente
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio vivamente per la risposta. Con gioia posso informarla che passati alcuni giorni quella sensazione è sparita quasi del tutto e sono molto sereno! Semplicemente per curiosità, la mia ipotesi poteva essere in qualche modo fondata? E cioè: si può verificare una situazione di "compressione" o invece non può essere compromessa la forma di una qualsiasi struttura ossea?? Ringrazio ancora e saluto cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Le ossa non sono strutture rigide. È possibile che con il trauma non si verifichi alcuna frattura e che lo scheletro in particolare la gabbia toracica ammortizzino il colpo. Rimane tuttavia una contusione dei tessuti molli che richiede al uni giorni per riassorbirsi.