Utente 149XXX
Salve a tutti, Sono molto in ansia, ho paura di avere l'HIV, dopo aver avuto rapporti non protetti con un parter occasionale,Adesso ho dei condilomi, che dovrò bruciare la prossima settimana! Ma ho molta molta paura di avere anche l'aids, voi che mi consigliate, di aspettare quando mi tolgono i condilomi e sentire i medici se mi fanno anche questo test? Perchè il medico specialista che mi ha visitato, non era molto gentile e non aveva molta voglia di dare spiegazione, pareva scocciato! O sennò vorrei andare anche domani al mio ospedale, ma che procedura devo seguire, vado li senza ricetta e chi domando? c'è un reparto specifico? Vi ringrazio..e scusate per le molte domande.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

purtroppo ha avuto un rapporto sessuale non protetto, ma ora è inutile piangere sul latte versato.
Le raccomando il test per l'HIV, da fare a 30 giorni e, se negativo, da ripetere a 90 giorni.
Le raccomando anche i tests sierologici per la sifilide e per l'epatite C.
Anche se data la sua età, dovrebbe essere vaccinato contro l'epatite B, un controllo degli anticorpi HBsAb lo farei comunque, per sapere se possiede ancora un titolo anticorpale adeguato.

Ma, se malauguratamente le dovessero riscontrare una sieropositività all'HIV, non è il caso di disperarsi, perché sieropositività non significa ancora AIDS.
Si affidi, invece, ad un buon infettivologo della sua città; con le attuali terapie antiretrovirali si resta sieropositivi senza sviluppare AIDS per molti e molti anni.
Il test HIV viene fatto gratuitamente in ogni laboratorio ospedaliero pubblico e viene fatto anche in forma anonima.

Ma soprattutto questo spiacevole episodio le serva da lezione; scampato il pericolo, come le auguro, non trascuri mai di usare il PROFILATTICO per il futuro, non solo per i rapporti anali ma anche per i rapporti orali sia attivi che passivi.
Può fare a meno del profilattico solo per la masturbazione reciproca; l'importante è lavarsi subito dopo le mani, anche se non si sia venuti a contatto con liquido spermatico.
Eviti anche il bacio con partner occasionali o sconosciuti, perché con questa via, anche se è meno frequente, è possibile la trasmissione di sifilide e di gonorrea.

Ci tenga al corrente, se lo desidera.

AIDS: come misurare il rischio
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=29
AIDS e dintorni: le malattie a trasmissione sessuale
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=38
La vera storia dell'AIDS
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=17

Cordiali saluti.