Utente 313XXX
buongiorno sono un ragazzo di 36 anni con due bambini uno di 14 e l'altra di 11 da circa un anno con la mia attuale convivente siamo in cerca di un bambino con esito negativo mi sono rivolto ad un andrologo per le visite di cui elenco
esame sperma

astin sessuale 5 giorni
volume(ml)5,5
ph 7,5
viscosita' normale
fluidificazione (dopo 30)normale
aspetto normale

n.spermatozoi mil./ml 19.600.000
n.spermatozoi mil./eiaculato 107.800.000
leucociti per microlitro 100
emazie per microlitro 100
cellule disfaldamento 10
batteri/
motilita'
dopo: 1 h 3 h 6 h 24 h
rapida progressiva 12 5 / /
progressiva 24 16 7 /
lenta prog./ondulatoria 35 32 23 /
assente (V.N.40%)29 47 70 /
vitalita' 80%
morfologia normale 65
anomalie della testa
macrocefali 6
microcefali 2
allungate 5
appuntite 7
an.acrosoma/
doppie/
anomalie del collo
angolazioni 5
residui citoplasmatici /
anomalie della coda
doppie 2
attorcigliate 8
altre forme/
note a fresco/
spermicoltura negativa
riderca flora micetica negativa
ho effettuato tutti gli esami degli ormoni sono tutti normali
il medico mi ha prescritto terapia per tre mesi supposte voltaren per dieci giorni al mese ,spergin q 10, fertiplus ,effettuata visita prostata, prostata di volume di 14 cc,capsula conservata,carattri ecografici omogenei,presenza di iffuse calcificazioni.discreta congestione delle vescicole semiali,assenza di idrocele e varicocele.lieve aumento del testosterone.epididimi cisti della testa dell'epididimo di destra di 11,5per 8 mm cisti della testa epididimo di sinistra di 5,5 per 4mm.in attesa di una vostra consulenza e valutazione della stessa anticipatamente ringrazio e resto in attesa di un Vostro gentile riscontro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Lo spermiogramma dimostra una modesta riduzione della concentrazione spermatica, mentre la mobilità e la morfologia sembrano nei limiti.
Si ribadisce che solo l'andrologo che ha in cura il paziente può fornire un giudizio in merito ad uno spermiogramma che è stato effettuato in un centro di sua fiducia e quindi il metro di valutazione è tarato sui referti di migliaia di altri esami effettuati in quel centro. Ogni altra considerazione si presterebbe solo alle solite speculazioni sull'attendibilità dello spermiogramma.



[#2] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2007
vi ringrazio della cortese risposta infatti effettuero' visita presso l'ospedale san paolo di milano ma la cosa che a me non quadra se i alori sono quasi nella norma perche' non c'e' fecondazione e poi mi e' stato detto che la donna e' piu' fertili in alcui periodi la mia convvente con ciclo regolare di 28 giorni quale potrebbe essere il periodo piu' fertile o di ovulazione Vi ringrazio di una Vostra cortese risposta
[#3] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
pensi che una coppia sicuramente fertile, se ha un rapporto nei giorni fertili della donna cioè quando avviene l'ovulazione ha solo una probabilità su 4 di ottenere una gravidanza con quel rapporto. Molto importante è anche l'età della donna , come pure tantissimi altri fattori che andrebbero valutati in corso di visita specialistica.
[#4] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2007
grazie dottore ma la mia attuale compagna ha 30 anni e da esami fatti non si riscontrano anomalie, l'ultima sarebbe quella delle trombe otturate, puo' essere secondo lei? Grazie
[#5] dopo  
Utente 313XXX

Iscritto dal 2007
rettifica della mia figuraccia volevo dire tube e non trombe chiuse susatmi ma essen do incopetente in materia cosi' mi ea stato riferito e cosi' ho scritto che figura attendo vostra risposta
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
condivido le considerazioni fatte dal collega Castiglioni. L'unico dubbio che si può ulteriormente sollevare è l'attendibilità dell'esame del liquido seminale da lei eseguito. Comunque , a questo punto, potrebbe essere utile eventualmente ripetere l'esame presso un Centro che segue le indicazioni date dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e poi consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org