Utente 117XXX
Qualche anno fa, durante un rapporto con l'allora partner, la troppa foga da parte di lei ha portato il frenulo del mio pene a completa lacerazione. Da quel giorno ho sempre avuto problemi, di cui ora ho forse compreso la causa, d'erezione. Ho pensato d'avere problemi organici che non consentivano una erezione completa, problemi puramente psicologici, ad esempio da trauma, d'ansia o depressione, ma ora ho riconosciuto che il problema è puramente una "illusione" causata dalla poca sensibilità che, dopo la rottura del frenulo, caratterizza le mie erezioni. Ho infatti un prepuzio troppo abbondande che, non essendo "in tensione" durante l'erezione, non mi da quella piacevole sensazione di consistenza e rigidità che invece, prima, avevo.
Volevo sapere, prima di rivolgermi al mio medico, se è possibile in casi come il mio una qualche operazione, sperabilmente una ricostruzione del frenulo che mi riporti al mio stato "naturale".

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
la sua storia ha qualcosa di poco chiaro nelle sue deduzioni; .Un esito cicatriziale dopo rottura del frenulo può portare ad una diminuira elasticità dell stesso ma dovrebbe avere fastidio /dolori durante i rapporti e non mi sembra che riferisca qs inoltre poco chiara eè la riferita diminuizione della sensibilitò :penso proprio che sia bene farsi vefere "di persona " da un collega urologo/andrologo
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2013
Il frenulo si è staccato, portando il prepuzio a non essere più assolutamente vincolato alla punta del glande. Il prepuzio, quand'era vincolato al glande, era, durante l'erezione, in tensione, in quanto la parte interna ed esterna dello stesso risultavano, sotto l'azione del frenulo, parzialmente "sovrapposti". L'assenza del frenulo porta il prepuzio a distendersi completamente. Essendo il prepuzio stesso, in questa condizione di totale distensione, troppo "abbondante" rispetto alle dimensioni del pene eretto, la sensazione che ne consegue è quella di un pene non completamente eretto. Spero di esser stato chiaro nella mia descrizione.
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Lei è stato chiaro ma necessita di una visita come Le consigliavo prima.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il defici erettivo ha diverse cause: ormonali, circolatorie, psicogene, prostaiche, neurogene. Allo stesso modo la poca sensibilità del glande. Pertanto di qua non riusciama a fare diagnosi o terapia precisa. Quanto ai rimedi natuirali: i soliti: sport, no fumo, dieta mediterranea. Consulti collega
[#5] dopo  


dal 2013
Quel che vorrei sarebbe una ricostruzione del frenulo, quindi vorrei sapere, è un'operazione fattibile?
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

concordo con i colleghi, è opportuno verificare la situazione locale con una visita andrologica accurata, che valuti gli esiti della cicatrizzazione.

cordialità
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
il frenulo non si ricostruisce. Viene allungato.