Utente 161XXX
Salve dottore , oggi ho fatto una risonanza magnetica con mezzo di contrasto. Devo ammettere che ero un pò tesa prima dell' esame, poi quando mancavano circa cinque minuti alla fine dell' esame proprio quando mi somministravano il liquido di contrasto ho avvertito una sensazione di costrizione alla testa, strizzavo gli occhi e sentivo il viso che mi "friggeva", il cuore impazzito, cosa che mi ha spaventata molto, ho suonato il campanello e i dottori sono intervenuti, in petto ero molto rossa, mi hanno somministrato una dose di antistaminico, dicendo che era una reazione al liquido di contrasto. la risonanza l' ho fatta all' encefalo per un sospetto adenoma ipofisiario. La tachicardia è rimasta per molto dopo ore e un senso di stordimento.Le chiedo: secondo lei è stata una reazione allergica ?
perchè il cuore pompava così velocemente? mi avevano detto ( i medici) che non avrei avvertito nulla e che il contrasto non dava fastidio, cosa mi è successo?
La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ha banalmente avuto una reazione da mezzo di contrasto, che si risolve facilmente con cortisonici ed antistaminici e non lascia reliquati.
Si tranquillizzi
Cordialemente
cecchini
www.cecchinicuore.org