Utente 538XXX
Vorrei, se questo è possibile, delle delucidazioni sul morbo di Morgellons. Grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
A mio avviso, Gentile utente, il Morbo di Morgellons, salito alla ribalta tramite fonti più mediatiche che non metanalisi scientifiche (e la dico tutta, anche se sono descritte delle ipotesi di legami con microrganismi vari) è in realtà - ed a mio avviso - una NON nuova patologia, ovvero è una patologia già conosciuta e relativa ad una particolare forma di "dermatite artefatta" o "prurigo nodularis" (solitamente di natura psico-indotta e legata alla produzione di sostanze psicotrope)sovrainfetta, che con ogni probabilità ha indotto nuovi dubbi forse non del tutto fondati.

sono stati descritti alcuni casi, che collimano comunque perfettamente con quanto asserito.


cari saluti
Dott. Luigi Laino
ricercatore Dermatologo, ROMA
[#2] dopo  
Utente 538XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio della risposta tempestiva.
Solo un'altra domanda.
Esiste una casistica in Italia di questo Morbo oppure è stato tutto catalogato secondo le patologie classiche e gia conosciute?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Nulla di significativo. Posso chiederle perchè le interessa questa presunta patologia ?

cari saluti
Dott. LAINO ,Roma

[#4] dopo  
Utente 538XXX

Iscritto dal 2008
Dalle ultime notizie del web.

"Questa misteriosa malattia della pelle, dicevo, nota come morbo di Morgellons, è talmente assurda da essere stata bollata dalla comunità scientifica (che come sappiamo di scientifico non ha niente) come malattia psicologica, ma la cosa più bella è la motivazione per cui la si ascrive tra le malattie mentali: semplicemente i sintomi sono impossibili. E quali saranno mai questi sintomi??? Si comincia col prurito, un forte, costante e fastidiosissimo prurito, come se degli insetti o comunque qualcosa di strano si muovesse pungendo e mordicchiando sotto e sopra la pelle del viso, del cuoio capelluto, di tutto il corpo, fino a provocare delle lacerazioni, da cui fuoriescono delle FIBRE!!!! Fibre che dall’analisi microscopica non sono identificabili come fibre sintetiche conosciute, sono di origine ignota, qualcosa come cellulosa viscida. Ancora più sconvolgente e assurdo è il fatto che questi filamenti a struttura germogliante sono di diverso colore, ci sono rossi, bianchi, neri ma più frequentemente sono blu, ma di un blu elettrico, tanto da risultare fluorescente al microscopio!!! Non è una barzelletta, anzi, la letteratura in merito in internet è davvero fiorente, per quanto possa ingannare data l’assurdità della faccenda. Ma se fosse tutto una puttanata colossale allora perché intitolare un sito all’associazione senza scopo di lucro fondata da medici e scienziati che studiano questo fenomeno e cercano di assistere i sofferentissimi pazienti? E l’effetto alien non è l’unico: perdita di memoria e capacità di concentrazione, difficoltà cognitive, estrema spossatezza, disturbi gastrointestinali e neuropsichici.
La malattia è comparsa circa dieci anni fa negli stati uniti, gli stati più colpiti sono California, Texas, Florida ma nessuno stato ne è immune e comunque si sta diffondendo anche in Europa. Qualcuno si azzarda a dire che la sua diffusione procede in concomitanza con le operazioni di aerosol ovvero l’irrorazione delle altrettanto bizzarre sostanze nell’atmosfera da parte di aerei non ben identificati …insomma le tanto care scie chImiche…e non venitemi a parlare di scie di condensazione o polveri di sale che dissolvono le nuvole, per favore. Grazie. C’è già la NASA che si è inventata un progetto (S’COOL) goebbelsiano di educazione scolastica per mettere in testa alle giovani generazioni che quelle che vediamo sono semplici scie di condensazione (contrails) e non autostrade volanti per la propagazione di onde elettromagnetiche ad alta o bassa frequenza, né nuvole che non rilasciano pioggia - cari meteorologi - perché vengono sottratte molecole di ossigeno e che portano alla formazione di una foschia colma di sostanze biologiche (il calore del sole aiuta la proliferazione di batteri) e metalli pesanti come cadmio, piombo, polveri di bario e alluminio, cristalli di quarzo e quanto già descritto abbondantemente dal preg.mo, chiar.mo prof. Muttley in una precedente edizione. Per chi ancora fosse scettico, il 4 giugno l’Independent riportava di alcuni piloti che presentavano strani sintomi “da aria contaminata” pompata nella cabina di pilotaggio….perdita di memoria, affaticamento, insonnia. Chissà cosa pilotavano i 27 malcapitati! Tornando ai filamenti fluorescenti che fuoriescono dai fori dei peli, questi sembrano gli stessi che si possono individuare con apposite apparecchiature sugli oggetti, sugli specchi (soprattutto), sui cibi o sospesi nell’aria ovunque siano state spruzzate dette infernali sostanze, filamenti di polimeri che emettono luce propria se sottoposti a luce ultravioletta.
Più sono assurde e meno la gente penserà che sono vere, quindi non se ne preoccuperà. E’ l’ennesimo dubbio amletico: a chi giova sto giochetto? All’esercito (ma quale?) che spende 12000 euro a volo? Alle multinazionali del farmaco e/o sostanze chimiche??
Tranquilli ragazzi, è l’evoluzione della specie! O forse solo lo shampoo antiforfora… "

vedere sito www.sciechimiche.it o su google "morgellons"

Mi interessa perchè ho una mente libera e leggendo dai media non so se rimanere all'erta oppure far finta di niente.
La ringrazio per il tempo che le ho fatto perdere.
Cordiali saluti.