Utente 168XXX
Salve dottore, vorrei chiederle dei consigli su un problea di mia moglie ,mia moglie ha partorito il 26 maggio 2011, prima di allora ha fatto tutti i controlli dovuti e non e' mai uscito niente sia nelle analisi del sangue che nelle urine ,non ha mai avuto gestosi e la pressione arteriosa era sempre bassa 100/60 alcune volte 9065 .Un mese dopo la gravidanza ha fatto dei controlli urine (dopo aver curato una cistite causata da un'escherichia coli) e tutto regolare.
Verso settembre un nuovo controllo e da li e' uscito nelle urine ,proteine con valore di 75 mg mentre la creatinemia 0,49 ( con valore di riferimento donna 0.5-0.9) e azotemia 19 mgdl ( con valore di riferimento 10-.50) urinocultura negativa, subito dopo abbiamo effetuato una proteinuria delle 24h ed e' uscito un valore di 406 mg, abbiamo effetuato un'ecografia dei reni ed era tutto normale .Inizio ottobre abbiamo effetuato di nuovo l'esame urine delle 24h ed è risultata una proteinuria di 320mg; dopo 15 giorni ho ripetuto la proteinuria risultata 318 mg.
Il 3 novembre mi è arrivato il ciclo per la prima volta dopo aver partorito(ho partorito il 26 maggio) e il 16 novembre ho fatto di nuovo il controllo risultato 520 mg nelle 24h.spaventata per l'aumento della proteinuria l'ho rifatta subito in un altro laboratorio, risultato 630 mg nelle 24h.fino ad oggi azotemia, creatinina,acido urico e pressione arteriosa nella norma. sono molto spaventata dalla situazione. Può dirmi se da quello che le ho scritto le sembra qualcosa di grave, qualche malattia renale ?come mai la proteinuria delle 24h sta aumantando? sto allattando ancora il bimbo, non so se smettere oppure no. spero che mi risponda presto e la ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Aldo Ortensia
24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Non dovrebbe allarmarsi; indubbiamente é presente una proteinuria ma modesta. Un perdita di proteine nelle 24 ore inferiore a 1000 mg impone sorveglianza ma non deve spaventare. La recente gravidanza, il parto e l'allattamento hanno certamente portato in evidenza un problema pregresso e misconosciuto. Per una ipotesi non "fantasiosa" mancano alcuni dati (elettroforesi sieroproteine, protidemia, albuminemia, tipizzazione delle proteine urinarie) ma soprattuto manca una valutazione diretta della paziente (peso, pressione arteriosa, presenza di edemi declivi, ecc..).
Attenda ancora qualche mese, ripeta la proteinuria delle 24 ore e, in caso di conferma, si rivolga ad un nefrologo in carne ed ossa per una visita e per accertamenti completi.
Auguri.
[#2] dopo  
Utente 168XXX

Iscritto dal 2010
gentile dottore grazie della risposta, comunque alcuni esami gia li ho fatti come elettroforesi sieroproteine che mi ha dato come valore A/G 1.82, l'albumina nel sangue e' di 64.4 ( valore di riferimento 68)proteine totali nel plasma e di 6.9 a fronte di 7 come valore di riferimento(non so se va bene oppure sono alte nel sangue?) per quanto riguarda la mia valutazione diretta e'
peso: 65
pressione arteriosa bassa: 100/63 circa (la ho sempre avuta bassa anche in gravidanza)
non ho presenza di edemi.
Diciamo che ho quasi tutto nella " norma " solo quelle proteine le quali mi fanno un po' paura.
Questa perdita di proteine puo dipendere dalla tiroide,io soffro di ipertiroidismo prendevo l'eutirox 0.50 fino a termine gravidanza poi l ho sospeso ( in accordo con l'endocr) inquanto si era regolarizzata,ma ultimamente ho fatto nuovi controlli e secondo il medico dovrei valutare una nuova terapia in quanto
Ft3 4.80 (e' un po' alto val rif 4.40
FT4 16.80 un po alto Val di rif 18
TSH 0.4 basso
quindi non so se cio puo' influire sulla proteinuria delle 24h.
Nella mia vita inoltre non ho mai presi altri medicinali ad eccezioni dell'eutirox e della pillola .
La pillola l ho presa a 13 anni( per circa 2 anni no continui) per regolarizzare il ciclo.
secondo voi questi medicinali possono influire.
Gia mi sono rivolto ad piu di un nefrologo ma tutti mi dicono di aspettare ,ma io sono preoccupata.


Grazie dell'attenzione,nell'attendere una sua risposta Vi porgo i miei piu distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Aldo Ortensia
24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
C'è un po di confusione nella sua risposta.
Mi dice di essere ipertiroidea ma assume dell'Eutirox ed è assurdo; forse voleva scrivere ipotiroidea ed in tal caso l'assunzione di Eurirox sarebbe corretta!
Dell'elettroforesi non riferisce i valori di alfa1 ed alfa2, indicativi in caso di proteinuria.
Non posso che associarmi ai miei colleghi nel consigliarla di attendere e di non allarmarsi.
Potrebbe eseguire ancora una tipizzazione della proteinuria cercando di definire non solo la quantità di proteine presenti nelle urine ma anche di quali proteine si tratti (albumina, fibrinogeno, immunoglobuline, ecc.).
In ultimissima analisi le resta di sottoporsi ad agobiopsia renale percutanea ma al suo posto aspetterei .... a volte la cura è peggio della malattia!
Cordialmente.