Utente 190XXX
Egr.i ho sentito parlare di un estensore che di chiama GNETICS EXTENDER testato in un ospedale con esiti positivi e vorrei avere un vostro parere. Inoltre vorrei sapere quali effetti collaterali può causare l'utilizzo degli stessi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la regolare attività medica prevede prima di ogni terapia un opportuna valutazione clinica, cioè del problema o quesito che il paziente giustamente pone allo specialista.

in questo specifico caso, l'impiego degli estensori del pene è consigliabile previa visita del paziente e sotto stretto controllo medico al fine di evitare complicanze legate alla scarsa istruzione e addestramento del paziente, non senza aver sottolineato i concreti benefici dello strumento.

un programma di applicazione richiede diverse ore al giorno e per diversi mesi, quindi è giusto valutarne con il medico la applicazione.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
sono daccordo ma sostanzialmente i benefici di tale attrezzattura una volta effettuata la visita e sotto il controllo medico in particolare questo gnetics extender funziona? e quali possono essere gli effetti collaterali dovuti anche ad un uso non corretto ?

[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

si sostiene in letteratura che ci possa essere un "guadagno" di lunghezza in erezione che DIPENDE sempre dal quadro clinico di partenza, dai tempi e modi di applicazione e dalle caratteristiche del pene di partenza-ovvio!!!

i rischi di lacerazione, infezione, bruciori locali, fastidi o formicolii che di certo non potrà risolvere e discutere via internet.

fondamentale quindi valutare con lo specialista.

cordialità
[#4] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Egr.o Prof. grazie delle risposte
[#5] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Mi permetto di aggiungere alle corrette indicazioni del collega che se Lei è fortemente sovrappeso, è possibile (anzi probabile) che parte del Suo organo sia "nascosto" dal grasso pubico. Per intenderci bene guardi - se vuole - le foto di questo link:

http://andrologiapertutti.com/index.php?option=com_phocagallery&view=category&id=28:patologie&Itemid=81

Se la Sua situazione assomiglia a quella che vede, al Suo posto comincerei ad affrontare proprio questo problema. Dimagrire è essenziale, ma nei casi più ribelli è anche possibile effettuare una liposcultura del grasso pubico, determinando l'emersione del pene nascosto. Cordiali saluti