Utente 172XXX
Salve a tutti.

Premetto che so che non posso avere una risposta definitiva da un forum online, senza che voi possiate vedere dal vivo il mio problema, ma ho solo bisogno di qualche indicazione, perche' mi sono appena trasferito a vivere in Serbia e sono ancora in attesa di ricevere la mia tessera sanitaria.

E' più o meno da inizio Novembre che mi si presenta questo problema: La pelle che si trova sotto il glande, a prepuzio retratto, e' molto liscia e inizialmente la trovavo sempre ricoperta di piccoli granuli bianchi o addirittura delle vere e proprie "croste" ma non secche che partivano da appena sotto il glande e che venivano rimossi facilmente anche solo con acqua. All'inizio credevo fosse un irritazione dovuta al sapone intimo che usavo che era con Aloe Vera. Quindi da allora ho usato solo acqua per lavarmi, ma senza un grande risultato. Ho poi comprato dei sali, che qui chiamano "sali del mar morto" e una bottiglietta di "ossigeno attivo" e lavandomi con i sali e risciaquando poi con semplice acqua con l'aggiunta dell' "ossigeno attivo" qualche risultato si è visto, nel senso che questi granuli non si formano più di loro spontanea volontà, ma solamente se si passa e striscia un dito sulla pelle sotto il glande e, sempre risciaquando con acqua, il tutto si rimuove senza problemi. Ogni tanto trovo pochi granuli sparsi sul glande, ma non mi danno l'impressione di nascere da li,ma che vengano "trasportati" dal prepuzio.

Se può essere di aiuto, io e mia moglie non usiamo contraccettivi,e lei poco tempo fa ha fatto una visita ginecologica perchè stiamo pensando di avere un figlio, e tutto è nella norma. Nessun tipo di candida, Eschirichia coli o cose del genere, insomma... Ah, ho dimenticato di dire che il mio disturbo non provoca ne' rossore ne prurito... Magari è solamente la pelle un po' piu' secca,dovuta probabilmente al freddo,visto che comunque sono abbastanza soggetto ad avere la pelle secca con l'avvento del freddo. Grazie anticipatamente per le vostre cortesi risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

sembra che quello che lei rimuove sia semplicemente sebo (smegma per essere più precisi) prodotto dalla ghiandole sebacee locali, che deve opportunamente rimuovere specie dopo la notte o dopo la attività sessuale.
ritengo che possa giovarsi anche di semplici lavaggi con acqua e bicarbonato (quello da cucina, sciolto in acqua) 2 volte al dì.

tuttavia approfitti per farsi visitare visto il progetti riproduttivo che avete pianificato.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2006
Grazie Dottore per la veloce risposta. Avevo già provato a cercare il bicarbonato nei negozi di alimentari del mio quartiere qui in Serbia, ma non l'ho trovato, per questo sono andato anche in farmacia e mi hanno consigliato questi "Sali del mar morto", comunque appena andro' in qualche grande supermercato dentro un centro commerciale, proverò a vedere se trovo il bicarbonato. Grazie ancora.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
ottimo!!!