Utente 220XXX
Gentili dottori,
poche sere fa ho avuto un incontro intimo con la mia ragazza che ha suscitato intensa eccitazione senza arrivare all'eiaculazione.
A seguire è comparso un dolore acuto ad entrambi i testicoli dall'andamento remittente, accentuato dall'aumento di pressione addominale (manovra di Valsalva, contrazione m. addominali, simulazione di defecazione) che si è protratto per una durata superiore a 1h
Già un'altra volta alcuni mesi fa avevo sofferto della stessa sintomatologia, nelle stesse circostanze, ma credevo fosse dovuto a un piccolo trauma.
Cercando su internet non ho trovato nulla che corrispondesse a un dolore di tal specie, soprattutto per la sua caratteristica bilaterale.
Potrebbe essere dovuto alla ritenzione di sperma? Quali potrebbero essere le alternative?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

la sintomatologia che ci descrive è riconducibile a una dilatazione delle vie seminali secondaria ad eccitazione sessuale e non seguita da eiaculazione. Questa distensione può arrivare a provocare dolore, tipo "colica". Testi antichi parlavano di "colica del fidanzato" per ovvi motivi.
Nulla di preoccupante: una normale risposta del corpo ad una particolare situazione.
Idealmente una forte eccitazione sessuale dovrebbe poter esitare in eiaculazione.